Napoli, la Class Action contro il Sindaco di Cantù

napoli-centro

Arriva la risposta della città di Napoli alle dichiarazioni, pesanti, emesse dal sindaco della città di Cantù, Cludio Bizzozero, il quale offende una città italiana, colpendola nel profondo, ferendo anche i cittadini, cuore della città. Ed ecco che parte una class action per tutelare il buon nome di Napoli.

LA CLASS ACTION DELL’ASSOCIAZIONE NOI CONSUMATORI

La risposta, arriva proprio da l’associazione “Noi Consumatori“, l’associazione indipendente e senza scopo di lucro, diffusa in tutta Italia con oltre 100.000 soci, che con l’avvocato Angelo Pisani, rilascia le seguenti dichiarazioni:“Ogni Napoletano chiederà il risarcimento danni in via pecuniaria al Sindaco di Cantù Claudio Bizzozero dopo le dichiarazioni offensive su Napoli apparse ieri sulla sua pagina Facebook”.

IL PRECEDENTE CON LA LEGHISTA GALLI

I cittadini napoletani, colpiti nel profondo si sentono offesi e con l’aiuto dell’avvocato Angelo Pisani intendono costituirsi come Parte Civile contro il Comune di Cantù. Pisani, inoltre, che non lascia al caso neanche le dichiarazioni della Consigliera Leghista Donatella Galli, che propagandava idee razziali e di disfacimento del popolo dell’Italia meridionale.

botti-di-capodanno-napoli

Con queste dichiarazioni, Pisani denuncia le parole indirizzate alle città meridionali: “Abbiamo già un precedente con la Consigliera Leghista Donatella Galli che propagandava idee fondate sulla superiorità  razziale ed etnica dei settentrionali e fu condannata a 20 giorni di carcere. In un suo post, la Consigliera del Carroccio scrisse che un’azione dei tre vulcani del sud, Etna, Vulcano e Marsili che potessero spazzare via Catania, Napoli e coste Siciliane e Calabresi. Oltre ai cittadini anche le aziende napoletane potranno chiedere un risarcimento in quanto lese nella loro immagine”.