Napoli, ragazzo aggredito da bulli: i genitori postano foto su Facebook

bullismo

Una foto choc che però fa riflettere è quella postata su Facebook dai genitori di un ragazzo pestato da bulli a Mugnano Migliaia in provincia di Napoli. I genitori del 13enne picchiato hanno così voluto attraverso i social esprimere il loro disappunto e la loro forte denuncia.

RAGAZZINO AGGREDITO DA BULLI: LA FOTO SU FACEBOOK

Una foto che naturalmente desta tanto scalpore ma che è stata condivisa da migliaia di utenti e ora è diventata virale proprio per la campagna, spontanea, contro il bullismo che purtroppo investe le nostre comunità. L’aggressione è avvenuta ieri in via Cesare Pavese e quando il ragazzo è tornato a casa i genitori hanno deciso di pubblicare tutto su face book: infatti dalla foto si vede il volto tumefatto del ragazzo. A seguire però anche un messaggio chiaro: “Perché gli autori di tali soprusi non devono passarla liscia”.

ragazzo-aggredito-da-bulli-napoli

BULLI AGGREDISCONO RAGAZZINO: LE INDAGINI

E naturalmente non la passeranno liscia poiché i carabinieri della Compagnia di Giugliano, diretti dal capitano Antonio De Lise, ne hanno già catturati due, mentre un terzo è ancora ricercato. L’episodio è stato commentato anche dal sindaco di Mugnano Luigi Sarnataro che ha detto: “Quello che è successo ieri al piccolo Fabio, schernito e malmenato da un gruppo di coetanei, è gravissimo e deve far riflettere tutti noi. A lui e alla sua famiglia va tutta la mia solidarietà e vicinanza. Come istituzioni, insieme con le scuole e le famiglie, dobbiamo essere in prima linea per combattere la triste piaga del bullismo ed insegnare ai nostri ragazzi a ripudiare la vile logica del branco e della violenza”.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.