Napoli, Tangenti Appalti Ospedale Santobono: Nomi Arrestati

Polizia Rapina Trieste

Un vero e proprio terremoto giudiziario è quello che si sta in queste ore riversando sugli appalti ospedalieri del Santobono a Napoli. Le contestazioni per gli arrestati, 10, sono per tangenti che hanno portato a vario titolo a commettere reati di corruzione, turbata libertà degli incanti, tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. Naturalmente a finire nel mirino del provvedimento cautelare firmato dal gip del Tribunale partenopeo sono amministratori di strutture pubbliche, legali rappresentanti di imprese e imprenditori.

TANGENTI APPALTI SANITA’ NAPOLI: NOMI ARRESTATI

La misura cautelare è stata eseguita dagli agenti della Polizia di Stato e ha colpito dieci destinatari di cui: un arresto in carcere, cinque ai domiciliari e gli altri obblighi di soggiorno. Tra i soggetti coinvolti c’è l’ex marito del giudice Anna Scognamiglio, Guglielmo Manna che tra l’altro è già implicato per un processo con gli uomini dello staff del Governatore Vincenzo De Luca. Al centro delle accuse anche l’imprenditore Pietro Cocci che è coinvolto per le tangenti che Manutencoop avrebbe versato per gli appalti per avere l’appalto delle pulizie nell’ospidale Santobono. Ai domiciliari anche Pasquale Arance e Umberto Accettullo. In carcere Giorgio Pozziello coordinatore infermieristico della sala operatorio del Santobono che è accusato anche di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

ospedale-santobono-napoli

TANGENTI APPALTI SANITA’ NAPOLI: ULTIME NOTIZIE

Oggetto dell’inchiesta condotta dai pubblici ministeri Parascandolo e Woodkock sono gli appalti presso l’azienda ospedaliera di rilievo nazionale Santobono-Pausilipon e appalti presso l’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario. Un terremoto che è solo all’inizio e che non esclude futuri colpi di scena.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.

Cosa ne pensi?

0 punti
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%