Napoli, ucciso un pregiudicato a Caivano

Omicidio suicidio noci

Crivellato dai colpi di arma da fuoco da alcuni sicari, è stato ucciso a Caivano un pregiudicato. L’uomo aveva 52 anni, titolare di un’azienda, ed era già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.

È successo a Caivano, in provincia di Napoli dove il pregiudicato 52enne viveva. Mentre si trovava in macchina, una Fiat Stilo, l’uomo e stato crivellato da decine di colpi di arma da fuoco sparati da diversi sicari. Una vera e propria esecuzione, avvenuta poco lontano dall’abitazione dell’uomo che viveva in via Sturzo a Caivano.

Il nome della vittima sarebbe Antonio Varracchio, 52enne titolre di un’azienda per la lavorazione delle carni e già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio. Ancora sconosciute le motivazioni dell’accaduto, tantomeno si conoscono gli esecutori di questo vero e proprio agguato, anche se appare chiaro che si tratti dell’ennesima regolamento di conti della Camorra. Al momento comunque i Carabinieri stanno indagando per ricostruire motivazioni e modalità dell’accaduto.

programmi-tv

Guida Tv Stasera: programmi Rai, Mediaset, La7 e Tv8 (1 febbraio 2017)

cattedrale-vallo-della-lucania

Vallo della Lucania, rubato l’oro a San Pantaleone