Paolo Limiti oggi compie 77 anni: Biografia e Carriera

paolo-limiti

Oggi è un giorno speciale per Paolo Limiti, noto paroliere e personaggio televisivo, che festeggia il suo settantasettesimo compleanno. Nel corso della sua longeva carriera ha composto canzoni per diversi protagonisti della musica leggera italiana, oltre a condurre svariate trasmissioni televisive, grazie alla sua grande conoscenza del mondo dello spettacolo italiano.

PAOLO LIMITI: LA BIOGRAFIA

Nato a Milano l’8 maggio del 1940, Paolo Limiti si appassiona all’arte sin da giovanissimo, debuttando come autore nel ’64, scrivendo per Julia De Palma la canzone “Mille ragazzi fa”. Chiamato da Luciano Rispoli, comincia anche a collaborare come autore televisivo delle reti Rai, in numerose trasmissioni di successo, tra cui: “Rischiatutto”, “La parola è d’oro”, “Telemenù”, “Il musicuore”, “M’ama non m’ama”, “Le luci di mezzanotte”, “Il principe azzurro”, “Dove sono i Pirenei?”, oltre a celebri programmi che lo vedono anche in veste di conduttore, da “E l’Italia racconta” a “Ieri, oggi e domani”, passando per “Paolo Limiti Show”, “Domenica in” e “Ci vediamo in tv”.

PAOLO LIMITI: LE CANZONI COMPOSTE

Tra le più belle canzoni da lui composte, ricordiamo: “La voce del silenzio” per Tony Del Monaco e Dionne Warwick; “Buonasera dottore” per Claudia Mori; “In controluce” per Al Bano Carrisi”, “La tua innocenza” per Massimo Ranieri”; “Dietro un grande amore” per Orietta Berti”; “Tre parole al vento” per Mino Reitano; “Amare di meno” per Peppino Di Capri; “Una musica” per i Ricchi e poveri; “Il dubbio” e “Anna da dimenticare” per i Nuovi Angeli; “La mia sera”, “Amarlo io” e “Vendetta” per Iva Zanicchi; “Immagina che…”, “Non sai fare l’amore” e “Stupidi” per Ornella Vanoni; “Bugiardo e incosciente”, “Sacumdì, sacumdà”, “Un ombra”, “Dai dai domani”, “Una mezza dozzina di rose”, “L’uomo della sabbia”, “Ero io, eri tu, era ieri”, “Adagio”, “Viva lei”, “Non ho parlato mai”, “Credi”, “Lui lui lui”, “Eccomi” e “Lo faresti” per Mina.

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.