Papa Francesco oggi, Udienza dedicata alle Madri

papa-francesco

Nell’udienza di oggi, Papa Francesco ha parlato della forza della figura materna attraverso il racconto di Rachele, personaggio biblico presente all’interno del libro della Genesi, divenuta sposa di Giacobbe, che perse i suoi figli durante l’esilio, così come accade oggi ai tanti profughi e migranti alla ricerca di una vita migliore.

“Rachele racchiude in sé il dolore di tutte le madri del mondo – ha dichiarato il Santo Padre – di ogni tempo e le lacrime di ogni essere umano che piange perdite irreparabili. Questo rifiuto di Rachele che non vuole essere consolata ci insegna anche quanta delicatezza ci viene chiesta davanti al dolore altrui. Per parlare di speranza a chi è disperato, bisogna condividere la sua disperazione, per asciugare una lacrima dal volto di chi soffre, bisogna unire al suo il nostro pianto. Solo così le nostre parole possono essere realmente capaci di dare un po’ di speranza”.

papa-francesco

Il Pontefice ha poi concluso il suo pubblico intervento in Vaticano, affermando che “sono tante, anche oggi, le madri che piangono, che non si rassegnano alla perdita di un figlio, inconsolabili davanti a una morte impossibile da accettare. Quando qualcuno mi chiede: mi dica padre perché soffrono i bambini? Io rispondo: non lo so, ma guarda il Crocifisso, Dio si è fatto così, ha sofferto. Lì troverai la risposta. Solo l’amore di Dio che offre la sua vita per noi può indicare qualche strada di consolazione: Dio è entrato nel dolore degli uomini”. 

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.