Papa Francesco, Omelia oggi (27 gennaio 2017): “Pregate insieme”

papa-francesco-messa-omelia

Nell’Omelia mattutina di oggi venerdì 27 gennaio, impartita durante la Santa Messa e la recita dei vespri nella Basilica di San Paolo fuori le MuraPapa Francesco ha parlato della riconciliazione come dono di Dio, da mettere in pratica nella vita di tutti i giorni in tutti i nostri rapporti interpersonali.

Bisogna approfittare di ogni occasione che la Provvidenza ci offre per pregare insieme – ha affermato il Pontefice – per annunciare insieme, per amare e servire insieme, soprattutto chi è più povero e trascurato. Una nuova vita, la vita secondo lo Spirito, nella quale, per la potenza del Signore Risorto, sperimenta perdono, confidenza e conforto. Dobbiamo cogliere ciò che lo Spirito Santo opera al di fuori dei propri spazi”.

“Un’autentica riconciliazione tra i cristiani potrà realizzarsi quando sapremo riconoscere i doni gli uni degli altri e saremo capaci, con umiltà e docilità, di imparare gli uni dagli altri, senza attendere che siano gli altri a imparare prima da noi. La Parola di Dio ci incoraggia a trarre forza dalla memoria, a ricordare il bene ricevuto dal Signore, ma ci chiede anche di lasciarci alle spalle il passato per seguire Gesù nell’oggi e vivere una vita nuova in Lui”.

papa-francesco

“Permettiamo a Colui che fa nuove tutte le cose di orientarci a un avvenire nuovo, aperto alla speranza che non delude, un avvenire in cui le divisioni si potranno superare e i credenti, rinnovati nell’amore, saranno pienamente e visibilmente uniti”, ha concluso il suo intervento quotidiano il Santo Padre.

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

riforma-pensioni

Pensioni Ultime Notizie di Oggi (27 gennaio 2017): Flessibilità, Anticipate, Ape, Cumulo

DAVID BOWIE

David Bowie, Francobolli omaggio dalla Posta Britannica