Parigi, Attentato all’Aeroporto Orly: chi era l’Attentatore Ucciso?

orly-attentato-aeroporto

Paura a Parigi questa mattina per un nuovo pericolo terrorismo. Infatti, un uomo ha prima forzato verso le 7 un posto di blocco a nord della capitale, sparando contro un poliziotto, e poi, verso le 8.30, ha tentato di rubare un mitra ad una soldatessa all’aeroporto di Orly prima di essere ucciso dalla guardie in loco.

ATTENTATO ORLY: UCCISO L’ATTENTATORE

L’assalitore, era un uomo di origini francesi di 38 anni, già con precedenti penali per spaccio di sostanze stupefacenti, e radicalizzato da anni all’islam. L’uomo era stato sotto osservazione dei Servizi di antiterrorismo perché sospettato di essersi radicalizzato in carcere, ma questo controllo si era interrotto e in effetti, una volta libero, l’uomo ha tentato di provocare una strage.

parigi-orly-attentato

ATTENTATO A ORLY: STRAGE EVITATA

Strage evitata dal pronto intervento degli agenti che lo hanno freddato quando aveva tentato di rubare un mitra ad una soldatessa, gettandola a terra. Se non fossero arrivati i rinforzi, probabilmente, a quest’ora si contavano numerose vittime di una strage. In quelle ore all’aeroporto di Parigi vi erano almeno 3.000 passeggeri in attesa di imbarcarsi. Passeggeri fatti evacuare immediatamente e ancora ora la situazione è ancora in fese di controllo, con lo scalo dell’aeroporto ancora chiuso. La Francia ancora sotto attacco di terroristi. Fortunatamente stamane i controlli sono funzionati perfettamente ed è stata evitata una possibile tragedia.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.