Grazie alla Legge di stabilità che il Governo Gentiloni abrogherà a breve, ci saranno tante novità sul fronte pensioni a partire dallo stesso gennaio: di seguito quelle di oggi relative alle pensioni anticipate, all’Ape, ai voucher e a quelle di invalidità.

In particolare in merito all’Ape o alla Rita, ovvero l’anticipo pensionistico e la rendita integrativa cui potersi appoggiare per finanziare l’anticipo di pensione. Il “Sole 24 ore” riporta come solo in alcuni casi l’anticipo pensionale (l’Ape sociale) sarà a carico del governo. I casi in questione sono di lavoratori con invalidità fisica del 74%, di lavoratori che si trovano in una situazione involontaria e infine di lavoratori che assistono il coniuge o familiare in stato di handicap da almeno 6 mesi.

Inoltre, come riporta sempre il Sole 24 ore, ci saranno le “Nuove Pensioni” con un insta book che facilita i lettori per capire come provare a percepire la pensione in anticipo e a quanto deve ammontare il costo del contributo da versare. Sarà tra le altre cose, una settimana decisiva sul futuro dei voucher, con l’INPS che spiega alcune novità importanti. Non dovrebbero esserci delle abolizioni dei voucher ma verrà aggiornato l’utilizzo degli stessi, in un’assemblea che verrà promulgata ad aprile. Non si esclude un eventuale referendum sull’utilizzo o meno dei voucher per il pagamento di prestazioni occasionali.

Inoltre, viene affermato che la domanda se i lavoratori affetti da diabete potevano ottenere la pensione anticipata è stata respinta. Esiste la possibilità di lasciare prima il lavoro solo se la malattia porta all’handicap fisico che rende il lavoratore impossibilitato nello svolgere le mansioni richieste.

pensioni-news

Altre importanti news sul fronte pensioni verranno tra l’altro fornite venerdì 13 gennaio dall’onorevole Anna Giacobbe, membro della Commissione Lavoro alla Camera. La Giacobbe terrà un incontro con la stampa dove parlerà dei passi in avanti fatti per risolvere alcuni temi spinosi sul fronte pensioni. La stessa, aveva scritto qualche giorno fa sul suo blog che si sta cercando di eliminare alcune leggi fatte dalla Riforma Fornero del 2011, che era arrivata in un momento dove l’Italia era in piena crisi e bisognava adottare alcune misure eccezionali. La Riforma verrà lentamente revisionata e piano piano alcune leggi che avevano penalizzato uomini e donne nati negli anni ’50, verranno cambiate per venire incontro negli interessi di tutti i lavoratori.

Nel 2017 ci saranno svolte importanti sul piano pensionistico e il numero di pensionati aumenterà notevolmente rispetto a quello degli anni precedenti.

 

CONDIVIDI
Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.