Pensioni Oggi Ultime Notizie: Anticipate, Ape, Cumulo e Scuola

pensioni-news

Le novità sul fronte pensioni del 23 gennaio riguarda l‘Opzione Donna. Infatti il Miur ha fornito dei particolari importanti per quanto riguarda il fronte pensioni scolastiche a partire dal 1 settembre 2017, in particolare quelle che riguardano l’Opzione donna.

L’articolo 1 della Legge di Bilancio 2017, afferma che l’opzione donna potrà essere abrogata anche per donne che compiranno 57 anni entro il 31 dicembre 2017. Resta fermo che le suddette lavoratrici dovranno comunque aver maturato gli ulteriori 7 mesi relativi agli incrementi della speranza di vita entro il 31 luglio 2016. La domanda di dimissioni per l’opzione donna deve essere presentata utilizzando, esclusivamente, la procedura web POLIS “istanze on line” che sarà resa disponibile dal 27 gennaio al 28 febbraio.

Il Miur ha inoltre precisato che in merito all’ottava salvaguardia è previsto un’entrata in pensione a beneficio dei lavoratori in congedo per assistere i figli con disabilità grave ai sensi dell’articolo 42, comma 5, del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151. Gli interessati all’ottava salvaguardia potranno chiedere di usufruire del servizio entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge, ovvero 1 gennaio 2017. Successivamente sarà comunicato al personale interessato il rientro nel beneficio della salvaguardia. Solo ad esito della complessa procedura sarà possibile fornire indicazioni su tempi e modalità di presentazione delle istanze di cessazione.

pensioni-vecchiaia

Per quanto riguarda la pensione anticipata, Ape, il Miur afferma come si aspetta dal Consiglio dei Ministri una accelerata per l’approvazione. A frenare è però l’Inca, un sindacato sui lavoratori, che come detto, vede l’Ape come una cosa negativa, in quanto non la reputa un anticipo di pensione tramite prestiti, ma una vera e propria finanziaria che il pensionante deve versare all’Inps. Inca crede che debbano essere riviste molte cose sull’Ape.

Infine, per quanto riguarda il Cumulo Gratuito, il Miur ha previsto la possibilità di cumulare, senza oneri a carico dell’interessato, i periodi assicurativi con contribuzione versata a due o più forme di assicurazione obbligatoria per invalidità, vecchiaia e superstiti dei lavoratori dipendenti, autonomi, e degli iscritti alla gestione separata.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.