Pensioni Ultime Notizie Oggi (1 febbraio 2017): Anticipate, Ape e Opzione Donna

pensioni-news

Le novità sul tema pensioni, aggiornate al 1 febbraio 2017, riguardano le anticipate, l’Ape e Opzione Donna. Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, che, in un intervento ad un convegno del PD a Roma, ha rassicurato i cittadini sul lavoro che il Governo sta facendo per dare manforte alla legge sulle pensioni e assicurare una pensione congrua a tutti.

Inoltre, ha rassicurato sul fatto che il Governo sia al lavoro al momento sui decreti attuativi dell’Anticipo pensionistico volontario e sociale, dell’Opzione Donna e per i benefici riservati ai lavoratori precoci oltre che alle altre misure previdenziale previste nella manovra economica e finanziaria. Inoltre Poletti ha affermato che ovviamente verrà ripreso il dialogo con i sindacati, affermando che c’è già una sorta di accordo su cosa discutere.

Per quanto riguarda l’Ape, Poletti ha dichiarato che su questo tema si dovrà lavorare per arrivare bene e preparati a maggio. Anche il presidente della commissione lavoro alla Camera, Cesare Damiano, è d’accordo su questo tema. Per Damiano le adeguate politiche per il lavoro e per l’inclusione sociale sono oggi indispensabili per recuperare un rapporto positivo con larghi strati di cittadini che hanno manifestato malessere e sfiducia nei confronti delle istituzioni.

Intanto la Fornero, il ministro dell’ultima riforma sul lavoro che è andata nell’occhio del ciclone per le tante scelte errate, ha voluto così commentare le enormi critiche ricevute. “L’idea che si possano risolvere i problemi semplicemente mandando in pensione le persone è sbagliata e la storia lo dimostra. Bisogna lavorare per un mercato del lavoro più inclusivo, cosa che io ho provato a fare ma non sono stata capita”. 

Per quel che attiene, invece, all’importo dei contributi dovuti per l’anno 2017 per i lavoratori domestici, l’ISTAT ha comunicato tra il periodo gennaio 2015-dicembre 2015 ed il periodo gennaio 2016-dicembre 2016, una variazione percentuale verificatasi nell’indice dei prezzi al consumo del -0,1%. Conseguentemente, per l’anno 2017, sono state confermate le fasce di retribuzione, pubblicate con la Circolare n. 16 del 29 gennaio 2016, su cui calcolare i contributi dovuti per l’anno 2017 per i lavoratori domestici e restano in vigore gli esoneri previsti e istituiti da precedenti Circolari.

pensioni-vecchiaia

Per quanto concerne infine, il tema Opzione donna, l’onorevole Orietta Armiliato, ha dichiarato come sia troppa la differenza in tema pensione sulle donne in Italia, rispetto agli altri Paesi europei. Nonostante siano stati fatti grandi passo in avanti su questo tema, bisogna lavorare ancora tanto per arrivare ai livelli delle altre Nazioni europee.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

Cosa ne pensi?

0 punti
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%