Referendum, un volantino per il “Sì” a casa di ogni elettore

referendum-

Passa all’attacco Matteo Renzi che non ci sta a perdere il referendum del prossimo 4 dicembre e preannuncia l’arrivo a casa di ogni elettore di un volantino per invitarlo a votare Sì.

Ma non si tratta di utilizzo di fondi di Stato? Renzi tiene subito a precisare: “tutti quelli che dicono che spendiamo soldi pubblici per farlo li quereliamo, poi facciamo un bellissimo fondo e diamo in beneficenza il risarcimento danni”. Deciso il Premier che si trova in Basilicata per un tour elettorale pro riforma.

referendum-costituzionale-2016

Poi Renzi tiene a spiegare che si tratta di un volantino in cui verranno spiegate le ragioni perché bisogna votare Sì, mentre solo una piccola parte sarà riservata al No in quanto non verrebbe a cambiare la situazione esistente. “Vedo la partita referendaria totalmente aperta in ragione degli indecisi. E le buone ragioni che ci spingono a lottare per il Sì”sono più forti che mai. Sono convinto che la maggioranza silenziosa degli italiani sappia scegliere sulla base del quesito poi potranno scegliere Sì o No”, ha sottolineato il Premier.

Ma se dovesse vincere il No così come i sondaggi lo danno in vantaggio che cosa succederà al Governo? “lo scopriremo solo vivendo. Seriamente io penso che questo referendum possa segnare davvero il cambiamento, questo governo è nato per cambiare e fare le riforme. Ove i cittadini bocciassero le riforme, verificheremo la situazione politica”, la sua conclusione.

Referendum, se vince il “No” Renzi si dimette?

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.