Riforma Pensioni 2017, le news sulle Anticipate

pensioni-news

Le novità del 30 gennaio 2017 sul fronte della Riforma pensioni arrivano da Morena Piccinini, presidente dell’Inca, che si sofferma in maniera particolare sul tema delle riforme sulle pensioni anticipate per i nati del ’52.

La Piccinini ha incitato lo Stato ad intervenire con modifiche legislative per cercare di sanare errate applicazioni di leggi già esistenti. La Piccinini ha concluso che la Legge legge Ac 4196 impedisce di fatto a molti lavoratori, soprattutto donne, di avvalersi della cosiddetta “norma eccezionale” di poter andare in pensione anticipata  a 64 e 7 mesi, invitando così, chi di dovere, ad intervenire.

Nuove analisi sono state fatte anche dal patronato della Cgil, che ha proseguito quanto dichiarato dalla Piccinini, affermando come in merito alle pensioni anticipate, non sono bastate le istruzioni operative del ministero, intervenuto due volte per risolvere la questione; tanto meno le numerose sollecitazioni dell’Inca che, a più riprese, ha segnalato le incongruenze dell’Inps nell’applicazione corretta del comma 15 bis della legge 214/2011. Urge evidentemente trovare nuove soluzioni a riguardo.

riforma-pensioni

L’Inps agisce da sola aggiungendo un altro ostacolo e impone che, ai fini del calcolo del montante contributivo, fossero esclusi tutti i periodi di contribuzione figurativa, quali maternità fuori dal rapporto di lavoro, o servizio militare, rendendo di fatto impossibile alla gente poter usufruire dei propri diritti. La battaglia sul fronte pensioni anticipate non sembra, quindi, avere una fine immediata.

 

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.