Riforma Pensioni news, le critiche a Boero di Sindacati e Politica

riforma-pensioni

Le recenti esternazioni del presidente dell’Inps, Tito Boero, in merito alle novità sulla riforma pensioni, non sono state accolte di buon grado dai sindacati e da alcuni esponenti del mondo politico, che hanno espressamente criticato l’operato di Boero, dichiarando alcune sue affermazioni palesemente fuori luogo.

Boero però ha trovato anche qualche sostegno su quanto dichiarato sulla riforma pensioni da fare con la Legge di Bilancio 2017. A difendere l’operato del governo su tutti è stato Claudio De Vincenti, Ministro per la coesione territoriale e il Mezzogiorno. De Vincenti ha affermato che chi critica il governo parla a sproposito, in quanto con le nuove leggi di Bilancio 2017, la riforma pensioni ha avuto un miglioramento delle pensioni più basse e l’accesso flessibile al pensionamento, che aiuteranno a sostenere proprio le famiglie in maggiore difficoltà economica.

Il segretario confederale della Cgil, Roberto Ghiselli, storce il naso solo per quanto riguarda il tema delle pensioni anticipate e dell’Ape, che secondo lui non stanno portando ai benefici sperati. Ghiselli da atto al governo che su altri temi riguardanti la pensione si è mosso in maniera ottimale, ma deve apportare ovvi miglioramenti al tema delle pensioni anticipate. Una gestione, quest’ultima, che minaccia la sostenibilità futura dell’Inps.

tito-boero

Sempre riguardante l’Ape, il presidente dell’Anief e segretario confederale Cisal, Marcello Pacifico, ritiene che l’importo della pensione debba necessariamente corrispondere ai contributi versati per una vita lavorativa, cosa che la riforma Fornero non ha minimamente garantito.

 

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.