Rissa sul treno Roma-Lido: Naziskin ferisce straniero (VIDEO)

Sul treno Roma-Lido, un indiano è stato preso a pugni da un naziskin russo. Sono stati feriti anche diversi passeggeri che erano intervenuti per sedare la rissa.

aggressione roma lido

Mercoledì scorso sul treno che da Roma va a Ostia lido, c’è stata una violenta rissa tra un naziskin russo e un ragazzo indiano. Durante il viaggio, i due avevano discusso per un po’, fino quando l’uomo russo, infastidito e infuriato, ha afferrato la testa del giovane dell’Est e lo ha colpito con un pugno. Alcuni viaggiatori presenti sono intervenuti per difendere l’indiano e sedare la rissa. L’energumeno russo si è scagliato anche contro di loro. Due donne, che si trovavano alle sue spalle, sono state colpite da pugni e una ha perso sangue dalla fronte.

Le vittime si sono fatte medicare in ospedale per escoriazione sul viso, ma nessuna di loro fortunatamente è in gravi condizioni. L’aggressore invece è riuscito a fuggire con un suo amico, con lui in treno, ed è ora ricercato dalla polizia.

Aggressione nella metro di Roma, nazista ucraino ferisce due persone

31 ottobre 2018, metropolitana Roma-Lido, un ragazzo filma un'aggressione di stampo razzista. L'aggressore è un nazista ucraino, "sono un fascista" dice in ucraino prima di colpire.L'Europa raccoglie alcuni frutti della "rivoluzione colorata" in Ucraina chiamata "Euromaidan", dove il fronte europeista, in cui vi partecipavano anche organizzazioni paramilitari neonaziste, supportato dall'Unione Europea (in Italia fortemente dal Partito Democratico) e dai fondi statunitensi, ha rovesciato il governo con la forza e dal 2014 si mantiene saldo al potere.In Italia la comunità ucraina è abbastanza grande, 260.000 individui registrati nel 2016. Una comunità molto attiva, propensa a bersi la propaganda proveniente dal proprio Paese. A Roma, ma in altre città d'Italia, fanno raccolta fondi e beni da inviare in patria alle formazioni militari che dal 2014 ad oggi si trovano impegnate a combattere una guerra civile, chiamata "Guerra del Donbass", contro la minoranza di etnia russa che si è trincerata nelle zone più a est. Una guerra che ha prodotto circa 10.000 morti e che continua a mietere vittime quotidianamente. Così, quei ragazzi ucraini che vengono a lavorare in Italia, perché in Ucraina l'economia è disintegrata, probabilmente hanno alle spalle qualche anno di guerra. Sono addestrati militarmente e imbevuti di propaganda ultranazionalista. E con loro, una piccola parte di quel conflitto arriva anche nel nostro Paese. Successi dell'Unione Europea.

Gepostet von Voxkomm am Freitag, 2. November 2018

Sul web è presente il video della rissa, filmata di nascosto da un passeggero che si trovava in un angolo del vagone e che ha interrotto le riprese quando la situazione stava degenerando.

Scritto da Luisa Pacella

Di origine pugliese e laureata in Lettere moderne, ho una grande passione per la scrittura. Mi piace scrivere soprattutto di attualità, televisione, cinema e musica. Adoro fare lunghe passeggiate e scoprire angoli nascosti della bellissima Roma, città nella quale vivo da ormai 9 anni.

FB_IMG_1541107970481

Incendio azienda rifiuti a Santa Maria Capua Vetere (FOTO)

puok burger spaccanapoli

Puok Burger Store apre a Spaccanapoli: ecco dove (VIDEO)