Ultime rivelazioni dei pentiti, Misso: “La Camorra appoggiò Cosentino alle elezioni”

nicola-cosentino
La camorra decise di appoggiare la candidatura di Nicola Cosentino nelle elezioni provinciali del 2005 a Caserta. Sono queste le scottanti rivelazioni del nuovo pentito del clan dei casalesi Giuseppe Misso, ex cassiere di Michele Zagaria che sta focalizzando la propria attenzione sui presunti rapporti tra la politica casertana e i vertici della cosca criminale che ha detenuto il potere nell’agro aversano (e non solo) a partire dagli anni ottanta.
“Ricordo le elezioni provinciali di Caserta nel 2005 – spiega l’ormai ex camorrista Misso – durante le quali io, Corrado e Massimo Russo e Raffaele Letizia decidemmo di appoggiare Cosentino”.  L’esito, però, non fu quello che lo stesso Misso si aspettava: “Cosentino perse in favore di De Franciscis e tale sconfitta la posso spiegare con il fatto che Nicola Ferraro appoggiò De Franciscis, così come la famiglia di Gaetano Iorio”.
pentiti-camorra
CENTRO COMMERCIALE IL PRINCIPE – Misso ha fatto luce sulla mancata realizzazione del centro commerciale “Il Principe”, plesso inizialmente progettato a Villa di Briano, ma poi mai portato a termine. Secondo gli inquirenti, l’edificazione del mega plesso avrebbe goduto dell’approvazione di politici di caratura nazionale che avrebbero previsto un investimento di circa 45 milioni di euro a carico degli imprenditori coinvolti.

Scritto da Angelo Damiano

Nato in provincia di Avellino nel 1992, appassionato di politica, segue con grande interesse le notizie di cronaca della città di Napoli e spera un giorno di poter trasformare le sue passioni in lavoro. Disinteressato studente di Scienze Politiche, maniacale cultore di football manager. Per scambiare quattro chiacchiere virtuali contattare ore pasti angelodamiano92@gmail.com

sfollata-terremoto-morta-investita-treno

Sfollata del Terremoto Centro Italia morta travolta da un Treno

firenze-universita-tesi-copiata

Firenze, professori rubano scoperta da una Tesi: Condannati