Roberto Benigni, inchiesta a Report: Anticipazioni (17 aprile 2017)

sigfrido-ranucci-report

Una nuova puntata di “Reportquesta sera su Rai 3, con tante nuove inchieste. Vediamo infatti le anticipazioni della serata che vedono come inchiesta principale quella dedicata a Roberto Benigni e agi studios cinematografici di Terni. In un’anticipazione, sul sito ufficiale di Report, ci viene presentata quella che sarà l’inchiesta con un video promo. Ma vediamo insieme le anticipazioni di questa sera di Report.

REPORT, ANTICIPAZIONI: ROBERTO BENIGNI E GLI STUDI CINEMATOGRAFICI DI TERNI

Ecco le anticipazioni dell’inchiesta dal titolo “Che Spettacolo!“: Dopo la vittoria del premio Oscar con “La Vita è Bella”, Roberto Benigni decise di aprire, in una fabbrica abbandonata di proprietà del Comune di Terni, degli studi cinamatografici. La cosa però va male, e la società di gestione dei teatri di posa umbri accumula tantissimi debiti. Roberto Benigni rischi così di doverci rimettere cinque milioni di euro. Per questo motivo la Cinecittà Studios arriva da Roma per salvarlo, la storica ipresa di proprietà di Luigi Abete, Aurelio De Laurentis e Diego Della Valle che compra gli studi e si fa carico del debito. Tuttavia le cose non migliorano, e ad oggi, i teatri di posa di Terni, per i quali il Comune e la Comunità Europea ha investito tanto, sono totalmente abbandonati.

Roberto Benigni in tv con "La più bella del mondo"

Per vedere il video promo dell’inchiesta “Che Spettacolo!” che andrà in onda questa sera, si può consultare il sito ufficiale di Report, o andare direttamente al link che vi segnaliamo sotto. Questa e tante altre inchieste andranno in onda questa sera dalle 21:15 su Rai 3.

ECCO IL VIDEO PROMO DELL’INCHIESTA “CHE SPETTACOLO!”

Cosa ne pensi?

0 punti
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

il-commissario-montalbano

Il Commissario Montalbano, Anticipazioni (17 Aprile 2017)

pensioni-giovani

Pensioni, Ultime Notizie Oggi (18 aprile 2017): le critiche alla Riforma