Ron, Testo Canzone: L’ottava meraviglia | Festival di Sanremo 2017

ron

Per il suo atteso ritorno sul palco del Teatro Ariston per il Festival di Sanremo Rosalino Cellamare, in arte Ron, ha scelto il brano “L’ottava meraviglia”, composto dallo stesso interprete lombardo con Mattia Del Forno, Francesco Caprara ed Emiliano Mangia.

Da martedì 7 febbraio potremo finalmente ritrovare in gara uno degli artisti che hanno segnato la storia della musica leggera italiana, alla sua settima partecipazione, a tre di distanza dalla sua ultima volta. Il brano anticipa la riedizione del suo ultimo disco “La Forza di dire sì”, la cui uscita è prevista per il prossimo 10 febbraio. Di seguito il testo del brano riportato dal settimanale TV Sorrisi e Canzoni.

L’ottava meraviglia | testo

di R. Cellamare, M. Del Forno, F. Caprara, E. Mangia

La mia vita è una candela
brucerà lasciando cera
è la scena di un romanzo
che non so come finirà
all’inizio un’altalena
una storia, una sirena
è la convinzione di raggiungerti
anche in capo al mondo

Anche quando sono in coda
nella fretta di arrivare
fra polemiche alla radio
una casa nuova da desiderare
e stasera piove ancora
e stasera farò tardi
le giornate sempre corte
e io sempre meno giovane
ma in fondo

L’ottava meraviglia del mondo
siamo io e te, siamo io e te
in mezzo ai nostri pensieri
c’è una strada da fare
da percorrere insieme
su un treno, un aereo o soltanto coi sogni
nei miei occhi l’America
nei tuoi passi l’Oriente
fino a che non cadranno
saranno le stelle a inseguire i nostri momenti

C’è una strada nel sempre
dove con te voglio andare
per dividere il mondo e poi ricominciare
un sentiero da esplorare
che mi tiene ancora acceso
scivolando sulla noia
tu mi hai rialzato con la gioia
e arrivavo come un tuono
in ritardo come sempre
la tua luce un’anteprima
a quello che avrei detto
che avrei fatto dopo
ma in fondo

L’ottava meraviglia del mondo
siamo io e te, siamo io e te
in mezzo ai nostri pensieri
c’è una strada da fare
da percorrere insieme
su un treno, un aereo o soltanto coi sogni
nei miei occhi l’America
nei tuoi passi l’Oriente
fino a che non cadranno
saranno le stelle a inseguire i nostri momenti
c’è una strada nel sempre
dove con te voglio andare
andare, andare, andare

C’è una strada nel sempre
dove con te voglio andare
per dividere il mondo
e poi ricominciare
ricominciare

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

michele-zarrillo

Michele Zarrillo a Sanremo 2017 con Mani nelle mani | Testo Canzone

festival-sanremo-2017

Festival Sanremo 2017, Testi Canzoni Big in gara