Rottamazione Multe Stradali Equitalia: condono sulle cartelle

vigili multe
vigili multe

Rottamazione delle cartelle esattoriali Equitalia anche per le multe stradali. Nella sanatoria prevista dal DL 193/2016, infatti, rientrano tutti i carichi affidati a Equitalia dal 2000 al 2016, le ingiunzioni e i tributi locali affidati al concessionario della riscossione (sebbene con regole parzialmente diverse).

La misura, ideata dal governo affinché si possa arrivare alla chiusura di Equitalia e allo sgravio delle posizioni debitorie dei contribuenti, vale ovviamente anche per le multe stradali non pagate e già iscritte a ruolo per le quali si sia già optato per l’affidamento delle relative somme al concessionario della riscossione.

In realtà una differenza, netta e sostanziale, rispetto alla rottamazione delle cartelle esattoriali, c’è. Per le multe stradali, infatti, la definizione agevolata prevista dal DL 193 del 2016 riguarda soltanto gli interessi e non anche le sanzioni che saranno comunque dovute. Il principio, quasi ovvio, discende dalla natura stessa della somma dovuta. Nel caso delle imposte e dei tributi locali, infatti, la sanzione è accessoria alla somma dovuta; nel caso delle multe, invece, la sanzione amministrativa è essa stessa l’importo della multa. Insomma, le multe stradali non sono sanzioni ma piuttosto sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada: questo il motivo, unico, dell’eccezione prevista dall’articolo 6.

Rottamazione delle cartelle: le regole generali

In via generale rientrano tra le previsioni del Dl 193/2016 tutti i carichi pendenti affidati all’agente della riscossione fino al 31 dicembre 2016. La rottamazione non sarà automatica ma i contribuenti dovranno richiederla, compilando l’apposito modulo, direttamente ad Equitalia. A quel punto, e comunque non prima dell’approvazione dell’agente della riscossione, si potrà accedere all’istituto della definizione agevolata.

Per i tributi locali, invece, gli enti potranno avvalersi delle misure previste per la rottamazione delle cartelle esattoriali, con apposita delibera da approvarsi entro la fine di marzo 2017.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

guadagnare-blog

Come guadagnare con un blog

papa-francesco

Papa Francesco, Terza Guerra Mondiale a Pezzi: il discorso di Oggi