Saldi Invernali 2020 Italia: Date, Città e Consigli

saldi-invernali-2019-campania

Si avvicinano i saldi invernali in Italia, i quali anticiperanno di qualche giorno l’Epifania. Per questo, è stato stabilito, regione per regione, un calendario specifico delle vendite scontate. Andiamo a vedere nel dettaglio quando scattano gli sconti.

Saldi Invernali 2020 Italia: il calendario

La Confesercenti ha comunicato le date degli sconti invernali in Italia:

  • Abruzzo: dal 4 gennaio al 3 marzo;
  • Basilicata: dal 2 gennaio al 2 marzo;
  • Calabria: dal 4 gennaio al 3 marzo;
  • Campania: dal 4 gennaio al 3 marzo;
  • Emilia Romagna: dal 4 gennaio (durata 60 giorni);
  • Lazio: dal 4 gennaio al 15 febbraio;
  • Liguria: dal 4 gennaio al 17 febbraio;
  • Lombardia: dal 4 gennaio (durata massima 60 giorni);
  • Marche: dal 4 gennaio al primo marzo;
  • Molise: dal 4 gennaio (durata 60 giorni);
  • Piemonte: dal 4 gennaio (durata 60 giorni);
  • Puglia: dal 4 gennaio al 3 marzo;
  • Toscana: dal 4 gennaio al 3 marzo;
  • Umbria: dal 4 gennaio (durata massima 60 giorni);
  • Veneto: dal 4 gennaio al 28 febbraio;
  • Friuli Venezia Giulia: dal 4 gennaio;
  • Sardegna: dal 4 gennaio (durata massima 60 giorni);
  • Sicilia: dal 2 gennaio al 15 marzo;
  • Valle d’Aosta: dal 2 gennaio (durata massima 60 giorni);
  • Provincia di Trento : tutto l’anno previa comunicazione alla Camera di Commercio;
  • Provincia di Bolzano: calendario diverso distretto per distretto.

Saldi Invernali 2020 Italia: i consigli

Confcommercio suggerisce altresì alcune precauzioni e suggerimenti da tenere in considerazione durante gli acquisti. Partiamo dalla possibilità di cambiare la merce acquistata, in genere essa è legata alla discrezionalità del commerciante. Discrezionalità che però viene meno nel momento in cui il prodotto acquistato risultati danneggiato, per cui scatta l’obbligo di ripararlo o sostituirlo o, se impossibilitato a farlo, di ridurre il prezzo pagato o di restituire i soldi. Ricordate, cari compratori, di segnalare il difetto entro due mesi dalla data della scoperta.

Passiamo adesso all’abbigliamento, il quale deve avere carattere stagionale o di moda. In questo caso la possibilità di provare abiti è lasciata alla scelta del negoziante. Il commerciante può offrire anche vestiario non appartenente alla stagione, quindi siate pazienti.

Infine, il negoziante è obbligato a indicare il prezzo iniziale del prodotto, lo sconto e il prezzo finale.

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.