San Valentino 2017, Cosa e dove mangiare

Cena-San-Valentino

“Una buona cena è molto importante per una buona conversazione. Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene se non si ha cenato bene” diceva la scrittrice Virginia Woolf poco più di un secolo fa. E se un pò il mondo si è evoluto, lo ha fatto anche nella cultura culinaria. Infatti, se a San Valentino siete stanchi di frequentare le solite pizzerie o i soliti ristoranti, vi trovate nel posto giusto e al momento giusto. Noi di Italiapost.it , vi guideremo in percorsi gastronomici sempre più attuali e “particolari” in alcune delle città più famose d’italia. L’unica caratteristica del nostro percorso sarà la “stranezza” o la “particolarità” di questi luoghi.

  1. L’ETTO – NAPOLI

    A pochi passi da Piazza Bellini, nel bel mezzo del centro storico di Napoli, si sviluppa L’etto. Idea innovativa di fare ristorazione. Infatti, nel ristorante napoletano, si può consumare al buffet tutto ciò che si vuole, pagando 2,50€ l’etto qualsiasi pietanza, che sia pasta o che sia carne. Insomma, se volete colpire la vostra metà con una cucina doc, particolare e senza costi eccessivi, fare una passeggiata nel centro di Napoli il giorno di San Valentino potrebbe risultare la scelta giusta.

  2. TRAMJAZZ – ROMA

    Roma, nella splendida cornice di Porta Maggiore si sviluppa uno dei percorsi gastronomici più belli ed affascinanti d’Italia. Non ci saranno controllori e non ci saranno ritardi questa volta. Sul TramJazz oltre ad un simpaticissimo complesso che allieterà la vostra serata con dell’ottima musica jazz, sarà possibile degustare un pasto caratterizzato da cibi a km 0. Oltre, ovviamente, ad un ottimo vino tipico dei castelli romani. Non vi resta altro che andare sul sito TramJazz e prenotare la vostra serata di San Valentino.

  3. PIANO 35 – TORINO

    Al trentacinquesimo piano del nuovo grattacielo Intesa San Paolo di Torino, si abbandona il luogo di lavoro, tipico di questi luoghi e si entra in uno dei ristoranti più rinomati della città. Lo Chef Ivan Milani, condisce i piatti con passione e ingredienti naturali. Rendendo la cucina gourmet, un misto tra bontà e bellezza. Si può infatti scegliere tra un menù alla carta, con costi medi a piatto di circa 20 euro, o un menù degustazione di circa otto portare che va dai 75 ai 120 euro. Se volete sorprenderla con del cibo gourmet di qualità, un panorama mozzafiato ed un locale elegante, San Valentino sotto la mole è il modo giusto.

  4. IL MAGGIOLINO – MILANO

    Se invece tutto questo non vi basta e vi sembra ancora troppo banale, abbiamo trovato qualcosa che fa al caso vostro. A Milano, in un ambiente goliardico e vintage, a pochi passi dai Navigli e da Porta Ticinese, trovate il ristorante “Il Maggiolino“. Buon cibo, buona compagnia e ottimo servizio, il tutto condito da una “strana” regola, il servirsi solo ed esclusivamente delle mani per consumare le portate. Infatti, se in un ristorante cinese al posto delle posate ci sono le bacchette, in quello milanese è consentito soltanto l’uso delle mani. Per una cena di San Valentino buffa, dedicata a quelle coppie che amano il divertimento e che amano passare il tempo a sperimentare cose nuove e, perchè no, “particolari”.

 

Scritto da Davide Musilli

Da sempre legato al giornalismo, coltivo il sogno di farne una professione. Viaggio in direzione ostinata e contraria, e mi riconosco nelle parole di Pasolini: "Sono una persona che preferisce perdere piuttosto che vincere con modi sleali e spietati, grave colpa da parte mia, lo so".

doodle-google-san-valentino-2017

Doodle di Google, oggi per San Valentino 2017: come funziona il Gioco?

sismografo-terremoto

Terremoti INGV lista in tempo reale, scosse di oggi (13 febbraio 2017)