Santo del Giorno 25 Aprile: San Marco Evangelista

san-marco-evangelista

La Chiesa oggi 25 aprile festeggia San Marco Evangelista. Marco nacque nel 20 d.C. circa ad Alessandria d’Egitto. Era figlio di una vedova di nome Maria, che seguiva devotamente Gesù e ospitava nella sua casa i suoi seguaci. Sembra che proprio nella sua casa si sia svolta l’Ultima Cena e, che Marco, ancora giovinetto, abbia assistito alla cattura di Gesù. Fu uno dei primi battezzati da Pietro che, come padre spirituale, lo chiamava “figlio mio”.

LA VITA DI SAN MARCO EVANGELISTA

Marco divenne discepolo poi di Pietro e Paolo e proprio grazie al racconto di Pietro, redasse il Vangelo, che sarebbe il primo dei 4 Vangeli cristiani del Nuovo Testamento. Simbolo dell’evangelista Marco e del suo Vangelo è il leone, attraverso cui Gesù appare con caratteri forti: scaccia i demoni, guarisce i malati, vince la morte. Marco predicò ad Alessandria d’Egitto, dove fondò la prima Chiesa, ma venne arrestato e torturato: fu trascinato legato con una corda su strade irte di pietre. Morì martire nella medesima città egiziana.

san marco

PERCHE’ SAN MARCO E’ PATRONO DI VENEZIA?

Qualche secolo dopo, durante le Crociate, due mercanti veneziani trafugarono il corpo del Santo Evangelista e lo portarono a Venezia, dove tutt’oggi è deposto. Qui fu custodito nella Basilica a lui dedicata, mentre il leone alato con il libro aperto tra gli artigli divenne il simbolo della città, in suo onore. Infatti San Marco è patrono di Venezia ed è il santo protettore degli scrittori e dei letterati.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

massimo-di-cataldo

Compleanno Massimo Di Cataldo: compie 49 anni

robert-pirsig-morto

Morto Robert M. Pirsig, lo scrittore e filosofo aveva 88 anni