Santo di Oggi è San Costantino (11 Marzo 2017)

san-costantino

La Chiesa cristiana festeggia oggi, 11 marzo, San Costantino, Imperatore dell’ Impero Romano, e successivamente Impero Romano d’Oriente dopo la divisione. Costantino è una delle figure più importanti della storia dell’Impero romano, con lui si scisse l’Impero, in Impero Romano d’Oriente e Impero Romano d’Occidente. Pose come capitale ad oriente la città a lui dedicatogli, Costantinopoli, l’attuale Istanbul. Ma Costantino fu dichiarato Santo per la sua opera per il Cristianesimo, ponendo fine le persecuzioni ai cristiani e attivando la legge del libero culto del cristianesimo nell’Impero, con l’editto di Milano.

LA VITA DI SAN COSTANTINO

Nacque a Naissus il 27 febbraio 274 d. C. L’Imperatore Costantino è stato onorato, addirittura con il titolo di pari agli Apostoli o anche di tredicesimo Apostolo per la sua opera straordinaria. È comunque assolutamente fuori di dubbio la sincerità costantiniana nella ricerca dell’unità e concordia della Chiesa, la cui necessità derivava da un preciso disegno politico che considerava l’unità del mondo cristiano condizione indispensabile alla stabilità della potenza imperiale. Costantino infatti interpretava in senso cristiano l’antico tema, caro alla Roma imperiale pagana, della pax deorum, nel senso che la forza dell’impero non derivava semplicemente dalle azioni di un principe illuminato, da una saggia amministrazione e dall’efficienza di un ben strutturato e disciplinato esercito, ma direttamente dalla benevolenza di Dio.

COME E PERCHE’ E’ DIVENTATO SANTO

La sua Santità fu onorata nel X secolo, quando fu deciso di elevarlo agli altari. Inutile citare tutta la carriera politica, storica, giuridica dell’Imperatore Costantino, che fu uno che cambiò le sorti dell’Impero Romano. La sua storia è sicuramente una delle più studiate e controverse di tutti gli Imperatori romani. Costantino morì il 22 maggio 337 non molto lontano da Nicomedia, mentre preparava una campagna militare contro i Sasanidi.

san-costantino-11-marzo

Egli preferì non nominare un unico erede, ma dividere il potere tra i suoi tre figli cesari Costante I, Costantino II e Costanzo II. Dalla sua morte, l’Impero Romano iniziò una lenta decadenza che lo vide definitivamente cadere nel 476, con la caduta dell’Impero Romano d’Oriente. L’Impero Romano d’Occidente, con capitale Costantinopoli (Bisanzio), visse altri 1000 anni circa, quando cadde nel 1461, con la caduta di Costantinopoli e la fine dell’Impero Bizantino.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

pensioni-vecchiaia

Riforma Pensioni 2017 News: Ultime Notizie (11 Marzo 2017)

sandra-milo

Sandra Milo, Oggi Compleanno: Biografia e Carriera