Sciopero 16 dicembre 2016 a Milano: Orari ATM e Categorie coinvolte

sciopero-trasporti-milano

Uno sciopero di 4 ore indetto per la giornata di domani, 16 dicembre 2016, a Milano. Ecco gli orari di quando i mezzi pubblici dell’ATM resteranno fermi nel capoluogo lombardo.

A fermarsi per lo sciopero sono appunto i mezzi pubblici ATM e quindi sia autobus sia metropolitana. A indire lo sciopero la sigla Sol Cobas. Lo sciopero, con i mezzi completamente fermi, sarà dalle ore 18.00 alle ore 22.00. Non si sa ancora quali siano le percentuali di partecipazione e se effettivamente procurerà nocumento ai cittadini e intasamento del traffico cittadino di sicuro a essere penalizzati sono coloro che usciranno da lavoro la sera.

Ma perché è stato indetto questo sciopero dei mezzi pubblici per la giornata di domani a Milano? A spiegarlo è una nota ufficiale del Sindacato nella quale si spiega: “Il tempo scorre e, l’inizio dell’iter per il bando di gara del Trasporto Pubblico Locale di Milano e provincia (o ex , ora Città Metropolitana), si avvicina a passi rapidi. Vedendo ahinoi come vanno le cose in giro, e valutando in maniera negativa il silenzio tombale e immobilismo di tutti (sindacati, associazioni utenti del TPL, i partiti tutti nessuno escluso) attorno alla questione, riteniamo non si possa attendere i tristemente noti giochi fatti, quindi abbiamo deciso un primo intervento”.

sciopero-atm-milano

Queste le categorie coinvolte dallo sciopero di domani 16 dicembre a Milano:

ATM Spa – ATM Servizi Spa – ATM Servizi Diversificati Srl
Personale Viaggiante di Superficie, Metropolitana e Agenti di Stazione:
dalle 18.00 alle 22.00

Impiegati e Operai(anche turnisti), Ausiliari della Sosta, Tutor di Linea e Addetti ai Parcheggi:
ultime 4 ore del turno

NET TRASPORTI Srl
Personale Viaggiante Servizio Extra Urbano dalle 18.00 alle 22.00
Personale Viaggiante Servizio Urbano dalle 16.30 alle 20.30
Operai(anche turnisti), Addetti Impianti Fissi e Impiegati ultime 4 ore del turno

Sono esclusi dall’agitazione i lavoratori strettamente necessari ai servizi minimi d’emergenza.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.