Gianandrea De Cesare indagato: sequestrati 100 milioni alla Sidigas

De Cesare nella bufera: sono stati sequestrati cento milioni alle società da lui controllate, l’accusa è di autoriciclaggio ed evasione fiscale. L’inchiesta è partita da una segnalazione di Eni al Tribunale di Avellino.

gianandrea-de-cesare-820×410

L’imprenditore Gianandrea De Cesare, proprietario dell’Avellino Calcio e della Scandone Basket, è sotto inchiesta per falso in comunicazioni sociali, omesso versamento di Iva, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e auto riciclaggio.

Il legale rappresentante della Sidigas spa è stato quindi interessato da una misura di sequestro preventivo d’urgenza emesso dalla Procura di Avellino ed attuato dalla Guardia di Finanza. Il sequestro di beni ammonta a circa cento milioni di euro, ovvero i debiti che – secondo la Procura – la società di De Cesare avrebbe nei confronti di Stato e privati.

Sequestro De Cesare: l’inizio delle indagini

L’inchiesta è partita dalla segnalazione di insolvenza che Eni spa ha inoltrato al Tribunale di Avellino. I magistrati hanno appurato che, a fronte di 12 milioni di credito vantati da Eni, la liquidità disponibile di Sidigas fosse solo di 200.000 euro.

Dinanzi a questa anomalia è partita l’indagine della Procura della Repubblica che oggi è sfociata nel mandato urgente di sequestro preventivo a carico di Sidigas spa e il suo legale rappresentante De Cesare. I tecnici esperti della Procura hanno rilevato che:

Il gruppo Sidigas ha scelto da numerosi anni di finanziarsi mediante il sistematico omesso versamento dei debiti tributari periodicamente liquidati e dichiarati dal gruppo stesso e afferenti accertamenti tributari degli Uffici o imposte

Le risorse in questione sarebbero state reinvestite anche nei bilanci delle due società sportive presiedute da De Cesare.

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Idealista e sognatore studente di Lettere presso l’Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa, principalmente politica e temi sociali.
Twitter: @MattSquillante

slow-campania-bando-avellino

Avellino, commerciante ripulisce le aiuole e rischia multa dai Vigili

Travolge con l’auto due bimbi a Vittoria e poi fugge: arrestato 34enne