Sgombero appartamenti: in quali casi può essere gratis

trasloco

Quanto costa lo sgombero di un appartamento? Non è possibile rispondere in senso assoluto a una domanda come questa, visto che sul costo incidono numerose variabili, come la città, la posizione dell’appartamento, il piano, la presenza di montacarichi e non ultimo la quantità di mobili e oggetti (o più comunemente “roba”) da sgomberare.

In ogni caso, qualunque sia il costo, per qualcuno sarà sempre troppo alto e di solito è questo il motivo che spinge molte persone a preferire una soluzione autonoma, il classico “faccio da solo”, rispetto a quella di affidarsi a personale professionista, che di mestiere si occupa di sgomberare appartamenti, con tutti gli accorgimenti e le cautele del caso.

Alternativa allo sgombero a pagamento

Certo, a volte lo sgombero di un appartamento può raggiungere un costo importante, se tutte le variabili che vi incidono non vanno a favore del proprietario dell’immobile. Allora può essere interessante valutare altre possibilità ma che non siano quella del fai da te.

Benché sia un’alternativa meno nota, e nonostante si tratti di un’alternativa non sempre praticabile, vale comunque ricordare che qualora non ci sia la possibilità di sostenere i costi derivanti dallo sgombero è comunque possibile affidarsi a un’azienda specializzata senza dover sostenere nessun costo. Qualora si stia cercando un servizio di sgombero appartamenti a Milano o in qualunque altra zona d’Italia indipendentemente dal costo della vita, è possibile imbattersi nel servizio di sgombero gratuito, una validissima alternativa al servizio a pagamento.

Quando lo sgombero può essere gratis

Dicevamo poc’anzi, però, che lo sgombero gratuito dell’appartamento non può essere sempre praticato. Il motivo è presto detto: affinché lo sgombero possa essere gratuito, è necessario che l’impresa a cui ci si affida possa rientrare delle spese sostenute, attraverso il valore dei beni oggetto dello sgombero.

Insomma, si tratta della tradizionale politica di scambio, dove si paga in natura il costo di un servizio. Vien da sé che per ottenere la gratuità del servizio è importante che l’appartamento non sia pieno esclusivamente di oggetti destinati alla discarica, ma che vi siano oggetti adatti a essere venduti e soprattutto che abbiano ancora un valore commerciale. Questo vale in particolare per oggetti e mobili di recente fattura.

Pensiamo a una cucina: se gli elettrodomestici sono ancora in una condizione che consente di poterli vendere sul mercato dell’usato oppure se la struttura stessa del mobile è tale da poter essere venduta anch’essa come usato in buone condizioni, allora è più probabile ottenere un servizio di sgombero gratuito. Stesso discorso per i beni tecnologici come televisori, stereo o piccoli elettrodomestici.

Il valore del vintage e dell’antiquariato

La probabilità di poter usufruire di uno sgombero gratuito aumenta nel caso di mobili e oggetti considerati vintage oppure che appartengono alla categoria dell’antiquariato. Questi oggetti, se realmente appartengono alle categorie di cui sopra, avranno certamente un valore e un potenziale di vendita tra gli appassionati del genere.

Sono questi, nel complesso i semplici ragionamenti da fare se si vuole ottenere un servizio di sgombero gratuito, a prescindere che sia su Milano o in qualsiasi altra città.

Attenzione alle truffe sullo sgombero gratis

Tuttavia, c’è un motivo per cui abbiamo associato la parola “probabilità” al concetto di sgombero gratuito.

Spesso la parola gratis, associata allo sgombero, viene utilizzata in maniera impropria oppure in maniera un po’ fumosa. Per evitare di andare incontro a spiacevoli situazioni, il consiglio è di leggere attentamente in quali casi l’azienda garantisce lo sgombero gratuito, quindi diffidando di tutti quei messaggi pubblicitari non troppo chiari e prediligendo quelle aziende che invece adottano una comunicazione cristallina e priva di ombre.

Non bisogna mai dimenticare che per un’azienda di sgombero, con il personale assunto e una lunga lista di strumenti e mezzi in uso, il lavoro da svolgere su ogni singolo appartamento può raggiungere un costo importante, quindi è difficile che un’azienda seria, fatta di professionisti, possa offrire un servizio gratuito laddove non c’è margine di rientro dalla vendita di oggetti e mobili.