Spandau Ballet: il frontman Tony Hadley lascia il gruppo

SpandauBallet

Cosa ne sanno i fans dei One Direction del peso artistico e discografico degli Spandau Ballet? Un gruppo musicale che, con circa quarant’anni di carriera alle spalle, ha letteralmente segnato la storia della musica pop britannica, celebre negli anni ’80 per l’agguerrita contrapposizione con i Duran Duran.

Da “True” a “Gold”, passando per “Lifeline”, “I’ll fly for you”, “Only when you leave”, “Round & round”, “Crashed into love”, “Through the barricades”, e “Be free whit your love”, questi sono soltanto alcuni dei successi internazionali che il gruppo è stato in grado di collezionare nel corso della propria attività musicale.

“A causa di circostanze fuori dal mio controllo, è con grande rammarico che annuncio di non fare più parte degli Spandau Ballet e pertanto non suonerò più in futuro con il gruppo”, ha annunciato attraverso i suoi canali social ufficiali lo storico frontman della band Tony Hadley.

La risposta del gruppo non si è fatta di certo attendere: “Con grande frustrazione da parte nostra Tony ha fatto capire chiaramente nel settembre del 2016 che non voleva lavorare più con la band. Le cose non sono cambiate da allora e il 2015 rimane l’ultima volta in cui abbiamo potuto esibirci con lui. Quindi adesso abbiamo deciso di andare avanti come band”, lasciando intendere che gli Spandau Ballet continueranno comunque la propria avventura discografica e dal vivo, anche senza colui che possiamo ormai considerare come il loro ex leader.

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.