Spara un immigrato dal terrazzo: arrestato 40enne

L’autore della sparatoria ha spiegato ai militari di aver sbagliato bersaglio mentre cercava di colpire un piccione

sparatoria_vicenza

Nuovo caso di sparatoria a Cassola, in provincia di Vicenza. Ieri pomeriggio un operaio di 33 anni originario di Capoverde è stato ferito alla regione lombare da un colpo di carabina mentre stava lavorando. Il proiettile è stato esploso da un 40enne disoccupato di origini argentine che si trovava sul terrazzo della propria abitazione. L’uomo, residente in paese, è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Bassano con le accuse di esplosioni pericolose e lesioni aggravate. L’autore della sparatoria ha spiegato ai militari di aver sbagliato bersaglio mentre cercava di colpire un piccione.

Sparatoria a Vicenza: la ricostruzione dei fatti

L’operaio è un dipendente di una ditta di impianti elettrici con sede a Vicenza. Si trovava su una pedana, sospeso a circa 7 metri d’altezza, impegnato a collegare le luminarie davanti al municipio quando ha avvertito un dolore lancinante alla regione lombare sinistra causato da un colpo d’arma da fuoco. Il 33enne è stato immediatamente soccorso e trasportato all’ospedale San Bassiano, dove gli è stata diagnostica una lesione ai lombi con prognosi di almeno sette giorni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che dopo un’attenta ricostruzione hanno ipotizzato che il colpo potesse essere partito dal vicino condominio di via Martiri del Grappa.

Sul terrazzo dell’appartamento del 40enne i militari hanno scovato i pallini in piombo di una carabina ad aria compressa. Si tratta di una carabina Stoeger calibro 4,5 mm sequestrata successivamente dai carabinieri.

 

 

Scritto da Veronica Mandalà

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

Insediamenti israele

Insediamenti Israeliani in Palestina costruiti come vendetta per soldato ucciso

bufala

Radiazioni Singapore e Raggi Cosmici: bufala di WhatsApp