Studentesse rapite in Nigeria da Boko Haram: sono 90 le ragazze disperse

Un’incursione dei terroristi di Boko Haram ha portato al rapimento di 90 studentesse, secondo la BBC, il governo locale non si esprime ancora in merito; trapela la preoccupazione dei familiari.

Boko Haram Studentesse Rapite

Situazione dai risvolti tragici in Nigeria, precisamente nello stato di Yobe. Cinquanta studentesse, infatti, sarebbero scomparse dopo un blitz dei jihadisti di Boko Haram in una scuola locale di Dapchi.

La notizia è stata rilanciata dalla BBC che è in contatto con il governo locale. Le fonti governative, però, continuano a tre giorni dalla scomparsa a non parlare di rapimento.

L’allarme è stato lanciato dalle famiglie delle studentesse scomparse, mancano da casa da giorni e non si hanno più loro notizie; ma il quadro potrebbe essere anche più tragico. Sempre secondo la BBC il numero delle ragazze scomparse potrebbe arrivare a 94.

Boko Haram, Il blitz di lunedì dei jihadisti

Non sono infrequenti in quella zona della Nigeria questi veri e propri atti militari dei jihadisti, risale a quattro anni fa il sequestro di 270 ragazze nella città di Chibok in situazioni simili. Le studentesse furono usate come controparte nelle trattative con il governo per liberare esponenti di Boko Haram.

Molte, comunque, sono riuscite a scappare prima dell’arrivo dei combattenti; la scuola è ormai distrutta e saccheggiata.

Scritto da Matteo Squillante

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Idealista e sognatore studente di Lettere presso l’Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa, principalmente politica e temi sociali.
Twitter: @MattSquillante

Cosa ne pensi?

0 punti
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Corona Scarcerato comunità

Fabrizio Corona Scarcerato, andrà in comunità. I fan: “Sei un Mito”

Ospiti romics 2018 Freeman

Ospiti Romics 2018: Martin Freeman ospite d’onore