Terremoti INGV Lista in Tempo Reale, Scosse di Oggi (6 Marzo 2017)

sismografo-terremoto

Sempre aggiornata la lista terremoti dell’INGV. Qui di seguito potete trovare l’attività sismica in tempo reale così come viene registrata anche oggi, 6 marzo 2017, dai sismografi.

Terremoti che per fortuna sembrano voler lasciare un po’ in pace la nostra cara Italia visto che la faglia sismica che ha interessato il Centro Italia dallo scorso 24 agosto sembra essersi ormai esaurita. Non vogliamo assolutamente di cattivo presagio, ma analizzando i dati che ogni giorno fornisce l’Istituto Italiano di geofisica e Vulcanologia si scopre come ormai non c’è più quella intensità di scosse che si è registrata nei secondo 6 mesi dello scorso e all’inizio del nuovo e se anche ci sono delle scosse hanno una magnitudo molto bassa tanto che risultano anche impercettibili alla popolazione.

CLICCA QUI E SCOPRI LE SCOSSE IN TEMPO REALE

Nel frattempo il lavoro dei ricercatori dell’INGV non si ferma ai terremoti poiché hanno messo insieme un nuovo software che serve per studiare l’attività eruttiva dei vulcani sia quella passata che quella presente. Il nuovo sistema si chiama FIERCE (FInding volcanic ERuptive CEnters by a grid-searching algorithm in R) ed è stato utilizzato dai ricercatori dell’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia per studiare i relitti di magma non eruttato e così andare ad operare una ricostruzione di come i vulcani si andavano ad alimentare nel passato in maniera da prevedere per il futuro se ci possano essere altri scenari eruttivi importanti.

sismografo-terremoto

INGV E I NUOVI STRUMENTI PER OSSERVARE I VULCANI

“Nei casi italiani dell’Etna e del Somma-Vesuvio i dicchi indicano che i centri vulcanici più antichi avevano posizioni diverse rispetto a quella attuale. A Stromboli, invece, è risultato evidente come alcuni dicchi superficiali siano stati deviati delle pareti della Sciara del Fuoco, mentre altri risultano allineati secondo faglie tettoniche regionali della crosta terrestre”, ha spiegato Marco Neri uno dei ricercatori.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.