Terremoto Ischia: feriti e dispersi

Forte scossa di terremoto a Ischia questa sera.

VOTA QUESTA NOTIZIA

Tanta paura poco fa a Ischia dove una forte scossa di terremoto ha causato un black out e il riversamento di molte persone in strada. Per fortuna al momento non si registrano vittime ma solo qualche ferito e disperso, mentre alcuni edifici, come l’ospedale Rizzoli che è stato evacuato, hanno subito forti danni. La scossa di magnitudo 3.6 è stata distintamente avvertita in varie zone dell’isola campana che, ovviamente, in questo periodo dell’anno è gremita di turisti.

Scossa di terremoto a Ischia

Erano circa le 21:00 quando a Ischia la quiete di vacanzieri e residenti è stata turbata da una scossa di terremoto che ha causato anche un black out nel centro di Ischia Porto. Il terremoto è stato avvertito anche in zone come Barano e Forio, anche se Casamicciola è stata quella che ha riportato i maggiori danni e sulla quale sono state dirottate forze dei Vigili del Fuoco impegnate fino a poco fa sul fronte incendi. Molte persone, prese dalla paura, si sono riversate in strada. Secondo quanto comunicato dalla Protezione Civile la magnitudo di questa scossa sarebbe di 3.6, ma, per fortuna, non si registrano al momento vittime. Questa notizia giunge ad appena due giorni dal primo anniversario del terremoto in Centro Italia dello scorso 24 agosto, ma, fortunatamente, il contesto adesso è molto diverso da quello di Amatrice e paesi limitrofi, anche se la paura è stata tanta. Solo paura e qualche disagio dovuto al black out per i residenti e i tanti turisti che stanno affollando la meravigliosa isola campana in questo ultimo scorcio d’estate. Secondo alcune testimonianze, la percezione della scossa è stata discreta: infatti, sembra che in alcune case siano caduti piatti e bicchieri dalle credenze, causando apprensione negli abitanti che si sono riversati in tanti in strada. Al momento, ovviamente, la situazione è sotto monitoraggio, vista anche la zona e bisognerà seguire attentamente, senza sottovalutazioni o, al contrario, inutili allarmismi le comunicazioni della Protezione Civile che, naturalmente, è la fonte più attendibile in un momento di forte paura come questo.

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista, collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.