Thailandia, Italiani Arrestati tornano in Italia: avevano strappato la bandiera

thailandia-italiani-arrestati

Rientreranno a breve in Italia i due giovani italiani arrestati per aver strappato la bandiera locale in Thailandia. I due altoatesini sono stati arrestati nello stato asiatico perchè questo reato è, dopo quello di tradimento nei confronti del Re, il più grave. I due altoatesini si erano giustificati dicendo che in Italia questo non è un reato così grave, anche se il vilipendio alla bandiera in realtà esiste anche da noi.

Dopo alcuni giorni di reclusione, dunque, ora saranno rispediti in Italia con un volo charter in arrivo a Roma. La Farnesina ha operato in fretta per evitare casi come quello dei due Marò: “L’ambasciata si è data molto da fare per accorciare i tempi dell’estradizione, che potevano essere molto più lunghi”.

Un fermo immagine tratto dal video di una telecamera di sorveglianza pubblicato su Youtube mostra due giovani italiani, Tobias Gamper e Ian Gerstgrasser, nell'atto di strappare cinque tricolori thailandesi dalle tende di alcuni negozi a Krabi il 7 gennaio 2017. I due sono stati arrestati dalla polizia thailandese e costretti a scusarsi in video. 9 gennaio 2017. ANSA/ YOUTUBE +++ NO SALES - EDITORIAL USE ONLY +++
Un fermo immagine tratto dal video di una telecamera di sorveglianza pubblicato su Youtube mostra due giovani italiani, Tobias Gamper e Ian Gerstgrasser, nell’atto di strappare cinque tricolori thailandesi dalle tende di alcuni negozi a Krabi il 7 gennaio 2017. I due sono stati arrestati dalla polizia thailandese e costretti a scusarsi in video. 9 gennaio 2017.

Tobias Gamper di 20 anni e Ian Gerstgrasser di 18 sono stati sorpresi dalle telecamere nella città di Krabi, nel sud della Thailandia, mentre strappavano bandiere locali, in preda all’ubriachezza. Per loro, dunque, nessuna conseguenza seria, ma solo una esperienza che deve far riflettere i due giovani.

Scritto da Giorgio Billone

Sono nato e vivo a Palermo, dove studio Scienze della Comunicazione. Grande appassionato di cinema e sport, ma senza tralasciare cronaca e televisione. Qualcuno che la sa lunga ha detto: "Una notizia dovrebbe essere come una minigonna su una bella donna. Abbastanza lunga per coprire il soggetto, ma abbastanza breve per essere interessante".