Toscana, Vaccini Obbligatori per Iscrizioni a Nido e Scuola Materna

vaccino-bambino

Dal prossimo anno i bambini che dovranno essere iscritti al nido o alla scuola materna in Toscana dovranno essere vaccinati obbligatoriamente. La decisione è stata presa dalla Giunta regionale e fa seguito a quanto già approvato qualche mese dall’Emilia Romagna.

E’ stata così recepita la proposta dell’assessore al Diritto alla Salute, Stefania Saccardi, che prevede l’obbligo di vaccino per i più piccoli che dovranno frequentare i nidi o le scuole materne. I vaccini a cui dovranno essere sottoposti i più piccoli sono quelli previsti dal Piano nazionale prevenzione vaccinale. Naturalmente ora dovranno essere definite le linee guida della legge tenendo anche conto delle possibilità di differire la vaccinazione se il bimbo ha problemi di salute.

Una decisione comunque epocale quella della Regione Toscana che viene così spiegata dal Governatore Enrico Rossi: “Quella che abbiamo approvato oggi è una misura a tutela della salute pubblica di tutta la comunità. In primo luogo dei bambini e soprattutto di quelli più deboli: quelli che per motivi di salute, immunodepressi o con gravi patologie croniche, non possono essere vaccinati e sono quindi i più esposti ai contagi. Con questo intervento consolidiamo ciò che di buono è stato fatto in questi anni e facciamo un ulteriore passo in avanti”.

enrico-rossi-presidente-regione-toscana

Prosegue così la campagna a favore della vaccinazione dei più piccoli intrapresa dalla Regione Toscana che prima di approvare l’importante legge lo scorso ottobre ha dato il via a “Dammi un vaccino” uno strumento per ricordare l’importanza di prevenire le malattie infettive attraverso una piccola punturina.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.