Toto Cutugno: oggi il Compleanno, compie 74 anni

TotoCutugno

È una data importante per Toto Cutugno, tra i cantautori italiani più conosciuti nel mondo, che oggi festeggia il suo settantaquattresimo compleanno. Nel corso della sua fortunata carriera ha pubblicato diciotto album, tra cui numerose raccolte dei suoi maggiori successi, arrivando a vendere oltre 100 milioni di copie di dischi e partecipando per ben quindici volte al Festival di Sanremo.

TOTO CUTUGNO: LA BIOGRAFIA

Nato il 7 luglio del 1943 a Tendola, in provincia di Massa Carrara, Salvatore Cutugno cresce a La Spezia dove si avvicina alla musica sin da giovanissimo, grazie alla passione trasmessa dal padre, iniziando a suonare la batteria e la fisarmonica. Dopo aver militato come musicista in diversi gruppi, come i Toto e i Tati e i Ghigo e i goghi, forma gli Albatros e comincia a cantare. La band partecipa a Sanremo nel ’76, arrivando terza con “Volo AZ504”, e anche l’anno successivo con “Gran Premio”. Il gruppo si scioglie e Toto comincia la sua carriera da solista vincendo il Festival con “Solo noi” nel 1980, ma il grande successo internazionale arriva tre anni più tardi con la celebre “L’italiano”, popolarità consacrata nel ’90 con la vittoria dell’Eurovision Song Contest con “Insieme 1992”. Tra gli artisti per il quale ha scritto, troviamo: Adriano Celentano (“Soli” e “Il tempo se ne va”), Domenico Modugno (“Giorno per giorno” e “Adesso non pensarci più”), Miguel Bosè (“Olympic games”), Luis Miguel (“Noi ragazzi di oggi”), Ornella Vanoni (“Volevo amarti un po”), Fausto Leali (“Io amo”), Peppino Di Capri (“Il sognatore”), Franco Califfano (“Io per le strade di quartiere”), Ricchi e poveri (“Canzone d’amore” e “Così lontani”) e nell’ultimo disco “Le migliori” di MinaCelentano (“Ti lascio amore”).

TOTO CUTUGNO: I SUCCESSI DISCOGRAFICI

Tra i brani che arricchiscono il suo repertorio, ricordiamo: “Solo noi”, “Voglio l’anima”, “Innamorati”, “Francesca non sa”, “Donna, donna mia”, “La mia musica”, “L’italiano”, “Serenata”, “Mi piacerebbe (andare al mare al lunedì), “Azzurra malinconia”, “Figli”, “Emozioni”, “Le mamme”, “Gli amori”, “Insieme 1992”, “Quelli come noi”, “Voglio andare a vivere in campagna”, “Faccia pulita”, “Come noi nessuno al mondo” con Annalisa Minetti, “Un falco chiuso in gabbia” e “Aeroplani”.

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.