Unioni Civili in Italia, il Consiglio dei Ministri approva i decreti attuativi

unioni-civili

Giornata importante quella per le Unioni Civili nella giornata di oggi. Infatti il Consiglio dei Ministri, riunitosi attorno alle 12.00 e presieduto dal convalescente presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, ha approvato tre decreti attuativi del ddl Cirinnà.

Questi 3 decreti legislativi adeguano le norme dell’ordinamento dello stato civile in materia di iscrizioni, trascrizioni e annotazioni. Nei decreti approvati ce n’è uno riguardante le persone omosessuali provenienti da Paesi che non riconoscono o perseguitano l’omosessualità. Queste persone non dovranno più chiedere il permesso al loro Paese d’origine per compiere unioni civili in Italia. Infatti, con l’attuazione dei 3 decreti in Italia non c’è più bisogno di avere il via libera di altri paesi per determinate situazioni riguardanti le Unioni Civili.

C’è soddisfazione nel governo per il raggiungimento dell’intesa su varie parti, con molti ministri che hanno affermato la loro felicità e la volontà di cambiare le idee del Paese. Marie Elena Boschi su Twitter ha detto che con il decreto legislativo di oggi termina l’iter sulle unioni civili. E’ un momento importante per l’Italia che guarda sempre di più verso il futuro.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

Luca Zaia Veneto

Zaia contro i docenti siciliani: “Guadagnano senza lavorare”

lotto-logo

Estrazione Lotto 14 gennaio 2017 (Concorso 6): numeri vincenti