Vele di Scampia Abbattute in Estate, la promessa di De Magistris

vele-scampia-napoli

Una promessa che verrà mantenuta e che è stata poco fa svelata da Luigi De Magistris sindaco di Napoli: “In estate saranno abbattute le Vele di Scampia”.

Il primo cittadino della città partenopea all’uscita da Palazzo Chigi a Roma dove è stato firmata la convenzione sulle periferie ha svelato ai cronisti presenti il progetto che gli sta più a cuore e che verrà reso concreto in estate: “Ci sarà l’abbattimento delle vele, la prima all’inizio dell’estate di quest’anno”. In pratica delle quattro attualmente presenti ne resterà in piedi solo una che verrò riqualificata e trasformata in sede della Città metropolitana di Napoli.

I DETTAGLI DEL PROGETTO RESTART SCAMPIA

Una svolta importante e determinante per uno dei quartieri di Napoli che da sempre è visto come il modello dell’assenza dello Stato con la criminalità a farla da padrone. Ora il Comune, attraverso il “Patto per Napoli” che sblocca complessivamente 308 milioni di euro, dà il via libera all’abbattimento delle Vele che sono il simbolo del degrado vissuto in questa parte della città.

Il progetto denominato “Restart Scampia” firmato dall’assessore all’Urbanistica Carmine Piscopo è “…finalizzato alla realizzazione di interventi urgenti per la rigenerazione delle aree urbane degradate e l’area dove sorgono attualmente le Vele è stata individuata quale elemento di cerniera con i comuni limitrofi e come area entro la quale localizzare alcune funzioni privilegiate nonché nuove funzioni, a carattere urbano e metropolitano in grado di dare una nuova articolazione alla composizione sociale del quartiere”.

de magistris

Il progetto nei suoi particolari prevede la demolizione immediata delle Vele A, C, e D, e la trasformazione della Vela B, temporaneamente utilizzata per ospitare alcuni nuclei familiari, destinata successivamente ad ospitare funzioni pubbliche.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.

john-lennon

John Lennon, Album con autografo al suo killer all’Asta

dj-fabo

Dj Fabo Funerali a Milano: Data della celebrazione