Morto bimbo caduto in un pozzo a Velletri: Adrian aveva 2 anni

ambulanza

Non ce l’ha fatta Adrian, il piccolo bimbo di 2 anni che sabato scorso era caduto nel pozzo del giardino di casa a Velletri, vicino Roma. Il bimbo è morto dopo 48 ore di agonia all’Ospedale Bambino Gesù dove era ricoverato in gravissime condizioni. La sua vita è finita alle 18.35 di oggi, per un arresto cardiocircolatorio.

BIMBO CADUTO IN UN POZZO: LA RICOSTRUZIONE DELL’INCIDENTE

Le condizioni del piccolo Adrian erano da subito sembrate gravissime, tanto che il piccolo era entrato in coma farmacologico. I medici avevano fin da subito dichiarato che la sua vita era appesa ad un filo e che c’erano tante possibilità che sarebbe deceduto entro poche ore e così è stato. Il bimbo di 2 anni, nato in Italia ma di origini romene, era caduto in un pozzo profondo 9 metri mentre stava giocando in giardino con la sorellina di 3 anni sabato scorso. All’improvviso era sfuggito alla vista della mamma e del nonno e si era avvicinato al pozzo cisterna, che era protetto da una recinzione ma non del tutto, e quello spazio vuoto è stato il punto fatale per Adrian che è caduto nel vuoto.

macchina-carabinieri

BIMBO CADUTO IN UN POZZO: LE INDAGINI

A dare l’allarme la sorellina, con il nonno che si è calato nella cisterna e lo ha prelevato già in fin di vita. Poi l’arrivo del 118, la corsa all’ospedale Bambino Gesù, la speranza, e poi purtroppo la tragica fine. Adrian non ce l’ha fatta. Una tragedia sulla quale gli inquirenti stanno indagando per capire eventuali responsabilità della madre e del nonno del piccolo che lo facevano giocare vicino a quel pozzo.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

quinta-colonna-programma-tv

Quinta Colonna su rete 4, Anticipazioni e Ospiti (3 Aprile 2017)

toti-de-luca-cornetto-portafortuna

Toti su Twitter: “De Luca mi ha regalato un Cornetto portafortuna”