Vicenza, 3 Morti a San Pietro Mussolino per esalazioni monossido di carbonio

san-pietro-mussolino

Un fine d’anno che segna purtroppo tre morti in provincia di Vicenza. In particolare la tragedia è avvenuta a San Pietro Mussolino dove tre indiani sono morti per le esalazioni di monossido.

I tre corpi ormai senza vita sono stati trovati questa mattina alle ore 7.45 quando nella casa in via Bevilacqua hanno fatto irruzione i vigili del fuoco che hanno scoperto i tre uomini ormai privi di vita. Naturalmente le indagini proseguono per capire effettivamente come i tre uomini abbiano perso la vita ma secondo una prima ricostruzione, che sembra anche la più attendibile, i tre avrebbero perso la vita a causa delle esalazioni di monossido.

Infatti i tre uomini per scaldarsi in questi giorni di forte gelo usavano un braciere che avevano acceso nella stanza dove si trovavano. Il carbonio sprigionato dal braciere è stata la causa della loro morte. Naturalmente sul posto del ritrovamento dei tre corpi si è formato anche un discreto numero di curiosi che aspettano di capire cosa effettivamente è successo in quella che doveva essere una normale giornata che doveva chiudere l’anno.

vigili-del-fuoco

E invece la tranquillità e la quiete di San Pietro Mussolino è stata turbata da questa inaspettata morte che ha colpito tre indiani che per ripararsi dal freddo pungente hanno pensato di accendere un braciere che esalando il monossido di carbonio ha causato la loro morte.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.

autostrade-pedaggio

Autostrade aumento dei Pedaggi: le Tariffe dal 1 gennaio 2017

genova-staglieno-incendio

Genova, incendio a Staglieno: Spainox in fiamme