Sacchi Spazzatura Contro Vincenzo De Luca a Pozzuoli

Dura contestazione per il Governatore della Campania a Pozzuoli. Ecco il video esclusivo

de luca pozzuoli spazzatura

Se ne deve andare a casa! Così i contestatori gridano contro De Luca in visita all’ospedale di Santa Maria delle Grazie.

Pozzuoli, un gruppo di una trentina di manifestanti insorge contro Vincenzo De Luca durante l’inaugurazione dell’ospedale Santa Maria delle Grazie, interrompendo la cerimonia d’ inaugurazione del nuovo reparto di urologia. Due sacchetti della spazzatura sono stati lanciati contro il governatore e le altre autorità presenti sul palco, tra cui il sindaco Vincenzo Figliolia.

Gli attivisti sono stati subito allontanati dalla polizia, probabilmente appartengono al centro sociale Insurgencia. Alla base dell’accesa contestazione ovviamente c’è l’inchiesta di Fanpage.it, giunta alla sua quarta puntata, sullo scandalo dello smaltimento dei rifiuti in Campania che, per ora, ha portato alle dimissioni di De Luca junior.

L’ex sindaco di Salerno era già stato contestato, poco prima, a Giugliano, in occasione di una conferenza stampa sui nuovi piani di smaltimento delle Ecoballe di Taverna del Re.

Il governatore replica: Non ci facciamo impressionare e intimidire da queste imbecillità. Verranno querelati per diffamazione. Queste sono azioni di plebeismo e camorrismo. Tentativi di sabotaggio del nostro lavoro, messe in atto per fare provocazione. Ho già detto a questi signori che se vogliono fermarmi devono spararmi alla testa.

Scritto da Chiara Tedeschi

Sono nata a Cecina (LI) e cresciuta a Piombino (LI) dove mi sono diplomata al Liceo Classico Giosuè Carducci. Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Pisa. Amo viaggiare, leggere e scrivere.

Cosa ne pensi?

0 punti
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

tragedia

Carabiniere uccide le figlie e si sucida: tragedia a Latina

Carabiniere Stermina Famiglia

Carabiniere stermina famiglia a Latina, il racconto dei fatti