Voip o Telefono fisso? I Francesi abbandonano la telefonia tradizionale

voip1

In Francia hanno deciso di dire addio al telefono fisso. Nella fattispecie, il governo transalpino ha scelto di abbandonare l’uso di una delle invenzioni moderne più importanti al mondo, smantellando le reti telefoniche ormai obsolete. Secondo le dichiarazioni rilasciate dalla Francia, infatti, già dal 15 novembre di quest’anno, infatti, non verranno commercializzate offerte riguardanti le linee tradizionali.

Chiaramente non si tratterà di un processo rapido e improvviso, considerando che in terra francese ci sono ancora circa 9,4 milioni di abbonati al fisso. Di contro, nell’arco di 4 anni circa si procederà alla sostituzione completa del telefono fisso con la tecnologia VoIP.

Migrazione al VoIP: di cosa si tratta?

Entro la fine del 2022 verrà quindi completato il passaggio al VoIP in Francia. Di cosa si tratta, nello specifico? “VoIP” è l’acronimo di “Voice over IP” (Voce tramite protocollo Internet) e indica una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando i protocolli Internet. In parole semplici, non saranno più necessari né i tradizionali cavi fisici né i segnali GSM per cellulari.

Al contrario di quanto possa sembrare, però, tale tecnologia non è una novità: già da anni esistono numerose app che consentono di fare chiamate via Internet, basti pensare alla chiamate (e videochiamate) consentite da Skype, WhatsApp e Viber, per esempio.

voip2

La situazione in Italia

Se in Francia la decisione è ormai definitiva, in Italia questo processo non sarà così immediato, sebbene già dal 2017 gli operatori stanno pensando a un cambiamento di questo tipo. Anche nel nostro Paese, infatti, la telefonia fissa viene utilizzata in maniera sempre più marginale e principalmente da persone anziane o residenti in zone non raggiunte dalla rete. Inoltre, come illustrato su siti come Facile.it, ormai è possibile avere Internet a casa senza linea telefonica fissa; conseguenza gli abbonamenti alla linea tradizionale sono destinati a diminuire sempre più drasticamente per lasciare spazio alle nuove tecnologie, in costante evoluzione.

La prospettiva del passaggio al Full IP

Il passaggio al VoIP sembra dunque essere un passo obbligato per tutti. Il motivo principale sta nella convenienza di questa tecnologia in termini economici. Si calcola infatti un risparmio di circa 700 milioni di euro, legato principalmente alla dismissione di cavi e centraline, ma anche all’assenza di spese relative alla manutenzione e gestione di tali impianti.

In conclusione, il passaggio al VoIP richiederà sicuramente del tempo, ma in Italia si spera di completare la prima metà di questa fase entro il 2024.

come-viene-costruito-pneumatico

Come viene costruito un pneumatico?

Ordine dei Giornalisti cos'è

Cos’è l’Ordine dei Giornalisti e perchè il M5S vuole abolirlo