Wikileaks, Elezioni Francia 2012: la Cia spiò i Candidati

wikileaks

Altra bufera sul mondo politico internazionale è quella che si potrebbe aprire con le scottanti rivelazioni di Wikileaks in merito alle elezioni presidenziali in Francia del 2012. Infatti secondo indiscrezioni la Cia avrebbe spiato i candidati.

Nel comunicato diffuso dal sito fondato da Julian Assange si legge che gli usa erano interessati a cosa potesse succedere in Francia e quindi misero sotto osservazione attraverso sistemi di controllo delle comunicazioni i tre candidati presidenti che erano all’epoca: Nicolas Sarkozy, François Hollande e Marine Le Pen. Con loro furono tenuti sotto osservazione della Cia anche Martine Aubry e Dominique Strauss-Kahn.

Wikileaks infatti svela come la Cia raccoglieva informazioni sulle strategie elettorali che venivano adottati dai candidati, su come si svolgeva il dibattito interno a ogni partito, sui programmi politici ed economici e sul rapporto che intendevano avere con gli altri Paesi e con gli Stati Uniti. Ma quale era lo scopo di uno spionaggio così intenso? Ce lo spiega Wikileaks: “Era di sostenere l’attività dell’agenzia di spionaggio, della sezione sull’Unione Europea dell’agenzia di spionaggio della difesa (dia) e della sezione intelligence e ricerca del dipartimento di stato”. L’attività di spionaggio è durata circa 10 mesi ed è iniziata il 21 novembre 2011 e finita il 29 settembre 2012.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.

Cosa ne pensi?

0 punti
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%