Le ultime notizie sul duplice omicidio che ha visto una coppia perdere la vita a Ferrara diventano sempre più dettagliate visto che è stata scoperta l’arma del delitto e si starebbe cercando di capire il movente che ha portato all’uccisione.

A uccidere i genitori sarebbe stato il figlio sedicenne che sarebbe stato già fermato dalle forze dell’ordine e in questi minuti è sotto interrogatorio degli inquirenti. Proprio lui che aveva detto a caldo di non trovarsi a casa e di essere rincasato solo all’alba quando avrebbe trovato i corpi dei genitori senza vita: con lui fermato un altro giovane, di un anno più grande, che lo avrebbe aiutato a compiere il delitto.

Ma quale è stato il movente che ha spinto il giovane a uccidere i genitori? Più che economico, il giovane sarebbe stato spinto ad uccidere i genitori per i forti contrasti. L’amico lo avrebbe aiutato per vicinanza e la plastica usata e trovata in testa ai due genitori sarebbe stata solo usata per non lasciare tracce di sangue nello spostare i corpi e così confondere le acque agli inquirenti e inscenare una rapina.

coppia-uccisa-ferrara

Ma quindi quale è l’arma del delitto? Poco fa è stata ritrovata un’ascia. L’arma con cui sarebbero stata uccisa la coppia nel ferrarese è stata ritrovata a Caprile una frazione di Pontelangorino poco distante da dove viveva la coppia con il figlio sedicenne che è stato l’autore del duplice omicidio. Vicino all’ascia sono stati ritrovati anche i vestiti indossati dai presunti responsabili del delitto poiché sono tutti insagnuinatii.

Notizia PrecedenteGentiloni Operato, quale Malore ha accusato?
Notizia SuccessivaAngioplastica, cos’è e quando viene fatta?
Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.