Amnistia e Indulto News: Ddl 2067 su Ordinamento Penitenziario ieri in Senato

senato

Le ultime notizie su amnistia e indulto arrivano direttamente dal Senato, dove ieri pomeriggio è stato discusso il Ddl 2067 che riguarda: “Modifiche al codice penale e al codice di procedura penale per il rafforzamento delle garanzie difensive e la durata ragionevole dei processi nonché all’ordinamento penitenziario per l’effettività rieducativa della pena”.

Ad annunciarlo, sulla sua pagina Facebook, Rita Bernardini del Partito Radicale, che proprio riguardo ad un cambiamento dell’ordinamento penitenziario, è in sciopero della fame da 23 giorni. Discusse ancora una volta, dunque, tutte le cose che andrebbero cambiate nel codice penale e sull’ordinamento penitenziario. La lotta della Bernardini si concentra in momdo particolare sulle condizioni delle carceri italiane, dove vige, secondo le sue stesse parole, un regime di illegalità.

rita-bernardini-amnistia-indulto

La riforma del sistema penitenziario dovrebbe considerare, secondo la visione del Partito Radicale che si è sempre posto dalla parte di quelli che definisce “gli ultimi tra gli ulimi”, i provvedimenti di clemenza quali amnistia e indulto, evitare la reclusione preventiva e in questo modo migliorare la situazione sempre più grave di sovraffollamento negli istituti penitenziari. Punto fondamentale del Ddl è quello che rigurada l’effettività rieducativa della pena. Sempre più spesso infatti, i penitenziari invece di riformare e preparare per il ritorno alla vita libera, peggiora la situazione diventando luogo criminogeno.