Dopo il tragico attentato accaduto a Londra la scorsa notte, il leader dell’opposizione laburista Jeremy Corbyn ha deciso di far visita alla moschea di Finsbury Park. Corbyn presenzierà ad una preghiera in ricordo della vittima dell’attentato, e per tutte le persone coinvolte nel tragico avvenimento.

L’ATTENTATO A LONDRA: UN FURGONE SULLA FOLLA A FINSBURY PARK

È stato un furgone guidato da un quarantottenne a travolgere la folla a Finsbury Park, davanti alla moschea, gremita di persone per via del Ramadan. Una decina i feriti, mentre per quanto riguarda di morti, si tratta di una sola persona. L’attentatore, subito catturato, una volta sceso dal furgone non ha opposto eccessiva resistenza, tanto da essere catturato da alcune persone presenti sul posto, in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine. Tra le parole dell’attentatore, è parsa chiara la minaccia: “Ucciderò tutti i mussulmani”.

LA VISITA DI CORBYN ALLA MOSCHEA

Il leader laburista Jeremy Corbyn sarà presente in moschea durante la preghiera dedicata alle vittime dell’attentato. “Sono completamente sconvolto da questo attacco terribile e crudele alla moschea di Finsbury Park- twitta Corbyn sul suo profilo ufficiale -I miei pensieri sono con coloro che sono stati colpiti da questo terribile avvenimento”.

CONDIVIDI
Laureata in Letteratura, Musica e Spettacolo, ha studiato Narrativa e Sceneggiatura cine-televisiva. Grande appassionata di libri, film e serie tv. La scrittura, in ogni contesto, è il suo modo preferito per esprimersi, dare forma ai concetti e condividerli con il mondo.