Sono stati liberati i 32 ostaggi dell’attentato in un resort in Mali, nella periferia di Bamako per la precisione. Secondo quanto riferito dal ministero della Sicurezza maliano, il blitz delle forze speciali ha sortito il miglior effetto possibile, liberando gli ostaggi. Adesso è da accertare con precisione il numero delle vittime e ricostruire quanto avvenuto con certezza.

Attentato in Mali: due o tre morti?

Il dubbio principale è se le vittime siano due o tre: infatti, con pressoché totale certezza, una sfortunata coppia di stranieri che si trovava nella hall del resort nel momento in cui l’attacco terroristico ha avuto il via sicuramente è perita sotto i colpi degli jihadisti, mentre è da accertare se un altro ospite sia stato realmente ucciso come racconta qualcuno. Sette sono i feriti di cui quattro versano in condizioni gravissime e, pertanto, il numero dei morti rischia di crescere.

Cosa è successo in Mali?

Proviamo insieme a ricostruire meglio cosa è accaduto ieri nel resort Kangaba di Bamako. Nel pomeriggio un commando di diversi assalitori avrebbe attaccato il lussuoso resort al grido di ”Allahu Akbar”, spargendo sangue e terrore. I primi interventi sono arrivati da parte delle forze speciali maliane che hanno accerchiato la struttura, costringendo i terroristi alla fuga sulle colline alle spalle del resort stesso.

CONDIVIDI
Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista, collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.