Attentato in mercatino di Strasburgo: almeno due morti e undici feriti

Il killer si è dato alla fuga dopo essere stato ferito e identificato in direzione della Grand’Rue

attentato_mercatino_strasburgo
Sky Tg24

Momenti di terrore a Strasburgo, in Francia. Intorno alle 20 un uomo ha aperto il fuoco in rue des Grandes-Arcades, presso la Place Kleber (dove si trova il mercatino), causando la morte di due persone e undici feriti (di cui 7 sono gravi). Si tratta di un bilancio provvisorio fornito dalla Prefettura francese di Bas-Rhin. Il killer si è dato alla fuga dopo essere stato ferito e identificato in direzione della Grand’Rue.

Come riporta il quotidiano locale Dernières Nouvelles d’Alsace, l’autore della strage, Cherif C. di 29 anni, sarebbe noto alle forze dell’ordine per reati comuni e posto sotto osservazione e schedato per radicalizzazione. Quindi classificato come ‘fiche S‘, ossia la schedatura che le autorità francesi utilizzano per gli individui considerati potenzialmente pericolosi per la sicurezza dello Stato.

L’uomo sospettato era sfuggito all’arresto stamane durante una perquisizione nella sua abitazione che rientra nell’ambito di un’inchiesta per rapina, secondo quanto riferisce Bfm-Tv. L’operazione era stata organizzata nell’ambito di un’inchiesta per rapina. La medesima fonte riferisce altresì che l’omicida, nato a Strasburgo il 4 febbraio 1989, risiede nel quartiere di Neudorf, dov’è ora circondato dalle forze di sicurezza.

Intanto il Comune di Strasburgo ha avviato la procedura del coprifuoco, invitando i cittadini a restare dentro le proprie abitazioni. Il centro della città è stato blindato per un raggio di 200 metri attorno alla Piazza Gutenberg. Non si esclude la matrice terroristica.

Attentato Mercatino Strasburgo: le Testimonianze

Dalle diverse testimonianze rilasciate dai protagonisti della vicenda è possibile fare una prima ricostruzione dei fatti. L’eurodeputato dei Verdi Marco Affronte ha raccontato all’Agi: “Ho sentito i colpi, sei o sette, e ho visto due donne a terra colpite e una che urlava, mi sono allontanato per mettermi al riparo. Siamo qui in un cortile interno nel centro di Strasburgo, la polizia ha evacuato la zona”.

Sulla stessa linea Raffaelle Fitto che, bloccato in un ristorante con la moglie e i figli, ha spiegato all’Adnkronos : “Ci dicono di non muoverci, c’è grande panico. Ci chiedono di non muoverci, ci arrivano notizie dalla prefettura secondo cui l’attentatore o gli attentatori ancora non sono stati individuati”. Fitto si trova a Strasburgo per i lavori del parlamento Ue.

Roberto Pasini si trovava nel centro storico quando è avvenuta la sparatoria. Il nostro connazionale ha pubblicato su Twitter la foto di un agente armato, commentando: “Sono a Strasburgo, credo in mezzo a un attentato. Sparano. Ma sono al sicuro”. E ha aggiunto sempre su Twitter: “Tutto a posto, non si comunica bene ma tutto a posto”.

Scritto da Veronica Mandalà

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

discorso Macron

Discorso di Macron alla Francia: “I gilet gialli hanno ragione”

attentato_mercato_strasburgo

Video dell’attentato di Strasburgo: cosa è successo