Candidato avellinese picchiato dalla Polizia in provincia di Salerno (VIDEO)

Il candidato di Potere al Popolo, Toni della Pia, è stato picchiato dalla Polizia a Fisciano. È stato scambiato per un ladro d’auto, la questura smentisce e parla di caduta accidentale e resistenza.

Candidato Picchiato Polizia VIDEO

Un candidato alle prossime Elezioni Politiche, Toni della Pia, sarebbe stato picchiato ad un posto di blocco da agenti della polizia. Questa è la versione che gira in queste ore sui fatti avvenuti ieri vicino Fisciano, in provincia di Salerno.

Della Pia sarebbe stato fermato dalla Polizia a bordo del suo furgone che usa per lavoro. Le forze dell’ordine avrebbero effettuato il controllo pensando che il mezzo fosse stato rubato. Il racconto del fermato alle Iene, però, fa pensare altro: “Mentre stavo tornando a casa, tre pattuglie della polizia mi hanno fermato in mezzo alla strada così continua Della Pia – Mi hanno tirato fuori dal furgone urlando, sbattuto a terra e poi, in quattro, mi hanno dato calci e pugni sulla testa. Di fronte, c’era una poliziotta con una pistola puntata su di me”.

Stessa versione confermata anche da Potere al Popolo, il partito nel quale l’operaio edile è candidato, tramite un lungo post pubblicato su Facebook ieri sera: “La polizia non crede a Toni che professa subito la sua innocenza, non fa le verifiche che vengono chieste ripetutamente dai due lavoratori – continua così il comunicato del partito –  che possono facilmente e velocemente avvenire attraverso comunicazioni telefoniche. Fanno di più: aggrediscono in maniera violenta e immotivata, con calci e pugni, Toni”.

AGGREDITO DALLA POLIZIA TONI DELLA PIA, CANDIDATO DI POTERE AL POPOLO AVELLINO!Nel tardo pomeriggio di oggi, a…

Posted by Potere al Popolo on Mittwoch, 7. Februar 2018

Caso Della Pia, le condizioni di salute e la versione della Polizia

La versione della Questura di Salerno, invece, differisce notevolmente dal racconto del candidato avellinese. Della Pia, infatti, è stato indagato per resistenza a pubblico ufficiale e oltraggio. Le ferite sarebbero avvenute in quanto nell’atto della resistenza il fermato è caduto a terra.

“Un operatore – dice la Questura – posto in prossimità dello sportello del conducente, notando l’uomo, insofferente alle richieste, abbassarsi come se volesse recuperare un oggetto custodito sotto il sedile, lo afferrava per il braccio facendolo scendere dal veicolo cadendo entrambi a terra. In questa fase l’uomo tentava con violenza di divincolarsi e solo grazie all’intervento di altri agenti lo stesso veniva definitivamente trattenuto, convincendosi pertanto ad assumere un atteggiamento collaborativo».

Il referto dall’ospedale riporta un dente rotto, il volto tumefatto e diversi lividi su tutto il corpo. Della Pia ha dichiarato di voler ricorrere a vie legali, si aspettano le dichiarazioni dei suoi avvocati.

Qui l’intervista di Della Pia ad IrpiniaNews:

Scritto da Matteo Squillante

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Idealista e sognatore studente di Lettere presso l’Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa, principalmente politica e temi sociali.
Twitter: @MattSquillante

Cosa ne pensi?

0 punti
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%