Caserta, uccide moglie e spara ai passanti dal balcone: ferito carabiniere

Omicidio suicidio noci

Un uomo di 48 anni di Bellona, nel Casertano, Davide Mango, ha ucciso la moglie. Poi si è affacciato al balcone della sua casa e ha iniziato a sparare verso la strada con un fucile. Sono cinque al momento le persone che ha ferito. Tra questi c’è anche il comandante della stazione dei carabinieri di Vitulazio.

Ora il quarantottenne è barricato in casa. La figlia di 14 anni è riuscita a fuggire e i carabinieri stanno cercando a convincerlo ad arrendersi. Dal racconto del suo amico Vincenzo, militante di Forza Nuova e suo amico si è venuti a conoscenza della dinamica dell’episodio.

Bellona, la dinamica dei fatti

L’uomo si è fermato con la sua auto davanti al bar vicino casa armato di fucile. E’ entrato nel locale e ha sparato verso il barista che è rimasto ferito. Uscito dal bar ha colpito ad una donna. Si è diretto verso casa dove ha sparato diversi colpi alla moglie.

E’ andato sul balcone continuando a colpire verso chiunque gli capitasse sotto tiro. I motivi del folle gesto potrebbero essere dovuti ai problemi con la consorte. Al momento i carabinieri stanno cercando di farlo arrendere parlando del figlio che lo aspetta nell’ambulanza. In tutti i modi l’ufficiale del reparto operativo dei carabinieri di Caserta sta tentando di negoziare con l’uomo che è armato di due fucili e due pistole. La zona dove sono accaduti i gravi episodi di follia omicida è circondata da auto dei carabinieri e della polizia.

Il padre prova a fermare la furia omicida

Per tentare il tutto per tutto e per dissuadere Mango a arrendersi è presente sul posto anche il padre che sta cercando con le parole a dissuaderlo. Lui avrebbe finora sparato una cinquantina di colpi con un fucile da caccia e una pistola. Da Forza Nuova arrivano parole che lo descrivono come un sostenitore e non come un militante del partito si legge sulla pagina Facebook della sezione casertana di Forza Nuova.

Mango precisano presenziava a qualche cena di finanziamento ma non ha mai fatto parte dei quadri militanti. Precisano in una notte molto rattristati per la vicenda di queste ore.

prolungamento-m1

M1 Metropolitana Milano, Progetto Prolungamento Metro Rossa

RazzieAward

Cinema Straniero Ultime Notizie: Razzie Awards 2018, Le nomination