cent_anni_di_solitudine_sepúlveda

Cent’anni di Solitudine di Luis Sepúlveda: la “svista” di Tgcom (FOTO)

Una” svista” imperdonabile per il mondo del web dopo la notizia della scomparsa dello scrittore cileno Luis Sepúlveda, morto all’età di 71 anni per il coronavirus. Tgcom, famoso sito informativo online di Mediaset, ha attribuito al compianto autore Cent’anni di solitudine, in realtà opera omnia del 1967 del Premio Nobel Gabriel García Márquez.

Il romanzo è considerato tra le opere più importanti del panorama letterario del Novecento. Realizzato in 18 mesi, è stato pubblicato inizialmente dalla casa editrice Sudamericana a Buenos Aires nel giugno 1967, capace di vendere in 2 settimane 8 mila copie; nei 3 anni successivi 600.000 copie. Poi tradotto in 37 lingue vendendo più di 20 milioni di copie.

Le scuse di Tgcom

Tgcom ha poi risolto l’errore, per poi scusarsi su Twitter:

Per qualche istante è andato online un titolo chiaramente sbagliato che attribuiva il romanzo Cent’anni di solitudine a Sepulveda. Si è trattato di un errore di cui ci scusiamo con i lettori. Cercheremo in futuro di essere ancora più attenti”.

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.