Chi è l’agente che ha Ucciso l’Attentatore di Berlino?

luca-scata-ha-ucciso-attenatore-berlino

Stamattina a Sesto San Giovanni, nei pressi di Milano, in uno scontro a fuoco è stato ucciso l’attentatore di Berlino, riconosciuto come tale solo dopo la sparatoria nella verifica dei documenti dell’uomo che era appena stato freddato dalla polizia. L’agente che ha sparato ad Amis Amri è il giovanissimo Luca Scatà, che ha fermato il tunisino insieme al collega Christian Movio.

Quest’ultimo è stato ferito alla spalla dall’attentatore, che ha aperto il fuoco per primo dopo il diniego alla richiesta di mostrare i documenti. Scatà, così, ha sparato e colpito a morte Amri. I due agenti, come spiega in conferenza il ministro dell’interno Minniti, stavano effettuando dei semplici controlli di routine. Movio di Udine, Scatà di Canicattini Bagni, provincia di Siracusa: sono loro due gli eroi.

attentatore-berlino-ucciso-sesto

“Guardiamo all’equipaggio della volante come persone straordinarie, giovanissimi, che facendo il loro dovere hanno fatto un servizio straordinario alla comunità. Interpreto il sentimento del nostro paese nel dire che l’Italia è a loro grata”, spiega il neo guardasigilli. “Ho trasmesso la gratitudine mia personale, del ministero, del capo della polizia e gli auguri di pronta guarigione. Nei prossimi giorni andrò personalmente ad abbracciarlo Grazie a persone come lui gli italiani potranno fare un Natale ancora più felice”.

Scritto da Giorgio Billone

Sono nato e vivo a Palermo, dove studio Scienze della Comunicazione. Grande appassionato di cinema e sport, ma senza tralasciare cronaca e televisione. Qualcuno che la sa lunga ha detto: "Una notizia dovrebbe essere come una minigonna su una bella donna. Abbastanza lunga per coprire il soggetto, ma abbastanza breve per essere interessante".